Ecco quando non devi pagare le tasse per la donazione di soldi

Quando si decide di regalare del denaro alla persona cara è possibile che tale atto comporti il pagamento di una imposta sulle donazioni. Tuttavia, esistono dei casi in cui la donazione risulta esentasse. Il team di consulenti in materia fiscale di ProieziondiBorsa vi indica quali sono queste condizioni.

Volete regalare il nuovo smartphone alla vostra fidanzata. Oppure, avete raccolto da una colletta alcune centinaia di euro. O, ancora, intendete comprare a vostro figlio il nuovo scooter. In questi casi, si rischia un controllo fiscale se si decide di donare dei soldi alla persona cara? Come fare per essere in regola con il Fisco e non avere problemi di alcune genere? Esistono delle condizioni da rispettare affinché si trasferisca del denaro nel pieno rispetto della normativa fiscale. Ecco quando non devi pagare le tasse per la donazione di soldi.

Bisogna distinguere la tipologia di donazione che si intende fare

Solitamente, tutte le volte in cui si riceve del denaro a titolo di compenso, questo richiede il pagamento delle imposte. Quando, però, si tratta di piccole donazioni, dobbiamo seguire lo stesso ragionamento? Cosa cambia in questi casi? Ecco quando non devi pagare le tasse per la donazione di soldi.

Alcuni tipi di donazione richiedono l’intervento di un notaio quando hanno importi elevati per il donante. Immaginiamo, ad esempio, un genitore che intenda regalare al proprio figlio i soldi per l’acquisto di una casa o altro immobile. Proprio a tale riguardo, il Codice civile distingue due tipi di donazione: quelle di modico valore e quelle di non modico valore. Mentre le prime possono avvenire in maniera informale, le seconde richiedono la sottoscrizione di un atto notarile. Come stabilire se la donazione appartiene all’una o all’altra categoria?  Non esistono delle regole specifiche, ma si tiene conto di quanto la donazione incida sul patrimonio del donante.

Ecco quando non devi pagare le tasse per la donazione di soldi: alcuni esempi pratici

In linea generale, possiamo dire che non si pagano le tasse sulle donazioni che sono di modico valore. Questo principio viene rimarcato anche dalla circolare n. 3/2018 dell’Agenzia delle Entrate nella quale si richiama l’art. 783 del Codice civile. In buona sostanza, le donazioni che non prevedono il pagamento di tasse sono le seguenti:

A) donazioni sotto la soglia limite come si indica nell’elenco qui;

B) donazioni indirette: quando, cioè, si acquista al donatario un bene destinato a specifico scopo (lo smartphone, l’automobile, etc,). Oppure, se si effettua un bonifico in suo favore per l’acquisto del bene di interesse. In tal caso, è bene specificare l’intenzione nella causale del bonifico;

C) spese per l’educazione e il mantenimento dei figli, o per le nozze;

D) regali in denaro, nel limite della tracciabilità, per spese di tipo medico o collette. Ad esempio, se si riceve da parenti e amici una modica somma a sostegno di particolari cure mediche, questa non si deve dichiarare al Fisco.

Questi esempi devono sottendere sempre il principio di modico valore legato alla donazione. Nella misura in cui il contribuente si attiene scrupolosamente a quanto prevede la normativa fiscale, può ritenersi al sicuro da eventuali sanzioni o multe.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.