Ecco quando è possibile stendere i panni in condominio senza rischiare una denuncia per molestie

Sappiamo che nei condomini basta poco per litigare. C’è chi sostiene che vivere in condominio sia piacevole, considerando lo stesso come una grande famiglia.

C’è invece chi potendo, non opterebbe mai per una scelta del genere. Per paura che si possa essere condizionati dalle condotte e scelte di chi vive nello stesso immobile.

I condomini soprattutto nelle grandi città sono a volte davvero super e sono chiamati proprio “supercondomini”. E lì diventa davvero complicato mettere d’accordo tutti!

Uno dei motivi alla base dei litigi condominiali è sicuramente rappresentato dalla biancheria appesa fuori dai terrazzi e dai balconi.

Ma si può stendere il bucato in condominio?

Oggi andiamo ad analizzare quando è possibile farlo senza rischiare una denuncia per molestie.

C’è da dire che in alcuni paesi sono i regolamenti comunali a disciplinare questa problematica. Pensiamo a case che affacciano su strade pubbliche. Potrebbero essere stabilite delle fasce orarie o addirittura vietato stendere la biancheria per la salvaguardia dell’estetica e del decoro del palazzo.

Ecco quando è possibile stendere i panni in condominio senza rischiare una denuncia per molestie.

Ma se il Comune non disciplina con alcun regolamento questa abitudine di stendere su balconi e terrazzi, cosa si può fare?

In questo caso, per stabilire quando è possibile stendere i panni in condominio senza rischiare una denuncia per molestie, subentrano i regolamenti condominiali. Con questi strumenti infatti vengono date indicazioni sulle regole da rispettare.

La giurisprudenza è concorde nell’affermare che negli spazi condominiali si possa stendere il bucato purché sia ben strizzato e dunque si eviti il gocciolio.

In fondo, l’intento è quello di far leva sul buon senso delle persone.

Dovendo quindi dare una risposta alla domanda, se e quando è possibile stendere il bucato in condominio, possiamo darla in senso affermativo.

Escluse quindi le ipotesi in cui per motivi di estetica e decoro è assolutamente vietato stendere i panni, in tutti gli altri casi possiamo farlo.

Quindi i panni vanno sicuramente stesi ma nel rispetto degli altri. E soprattutto avendo l’accortezza di strizzarli bene evitando il gocciolio. Il mancato rispetto di queste regole fa correre il rischio che si venga denunciati per molestia.

Se il vicino, quindi, assume una condotta fastidiosa non ci resta che rivolgerci ad un legale per citarlo in giudizio.

Approfondimento

Attenzione al condomino furbetto che si appropria di parte del terrazzo condominiale perché dopo 20 anni ne diviene proprietario per usucapione

Consigliati per te