Ecco perché bisogna fare molta attenzione a non lasciare queste piante sulle tombe dei nostri cari in questa stagione

Quando si prende una pianta per ornare la lapide di un defunto, occorre valutare alcuni aspetti. Il primo è dove è posta la tomba su cui lasciare i fiori. La seconda è la stagione. Si sta andando verso l’estate e quindi per decorare una lapide all’aperto esposta al sole, i fiori poco resistenti al calore appassiscono velocemente. Ecco perché bisogna fare molta attenzione a non lasciare queste piante sulle tombe dei nostri cari in questa stagione. In questo articolo scopriremo quali sono quelle più adatte.

La scelta giusta

La scelta dei fiori, o delle piante, da lasciare sulla tomba dei nostri cari, è un gesto d’amore verso di loro. Purtroppo non è mai facile scegliere la pianta o il fiore più adatti. Soprattutto per due motivi. Perché i fiori o le piante lasciate su una tomba, rimangono all’aperto. Inoltre non possono avere una costante cura, a meno che non si vada al cimitero tutti i giorni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Un altro inconveniente a cui non si fa sufficientemente attenzione è il periodo dell’anno. Ogni stagione ha le sue particolarità climatiche e non tutte le piante sono adatte a stare costantemente all’aperto in quella stagione. Banalmente d’inverno il freddo rende adatte solo alcune piante e fiori. Ma queste potrebbero non essere adatte ad affrontare il caldo e il sole cocente dell’estate. Ci sono piante che non sopportano la rigidità dell’inverno e altre che non resistono ai caldi dell’estate.

In Italia si sta andando verso una stagione di caldo e sole battente. Quindi vediamo quali sono le piante più adatte per questo clima.

Ecco perché bisogna fare molta attenzione a non lasciare queste piante sulle tombe dei nostri cari in questa stagione

Se la tomba è esposta costantemente alla luce solare, le piante che non devono essere scelte sono quelle con minore resistenza al caldo. Ci sono piante che preferiscono l’ombra e che devono essere annaffiate costantemente. Per esempio l’Ortensia e l’Asarum. Queste piante sulle tombe dei nostri cari in questa stagione, potrebbero appassire velocemente.

Sono invece molto adatte piante che amano il sole e il caldo e che possono resistere molto tempo senza ricevere l’acqua. Come la Gaillardia. Questa pianta da cimitero ama le alte temperature e non deve essere annaffiata eccessivamente. È sufficiente darle dell’acqua una volta alla settimana. Altro fiore adatto al cimitero in estate è il Nasturzio. Resiste bene in pieno sole con alte temperature, ma a differenza della Gaillarda, deve essere annaffiato almeno un paio di volte a settimana. Anche la Lavanda è adatta ai climi afosi e non la si deve annaffiare troppo frequentemente.

Approfondimento

Anche per il giardino non tutte le piante vanno bene. Ecco alcuni suggerimenti poco conosciuti per rendere il giardino un’oasi di pace e bellezza

Consigliati per te