Ecco i 5 errori che bisognerebbe evitare nella ricerca di una badante e prima dell’assunzione

Trascorrere una vita tra lavoro, famiglia, amici e qualche hobby è l’ideale. Al momento della pensione le abitudini cambiano, le giornate rallentano e si ha più tempo per gli affetti e svaghi. Quando si arriva in buona salute a quell’età si cerca di mantenerla con l’alimentazione e qualche farmaco. Purtroppo, con il passare degli anni, capita che si abbia bisogno di un’assistenza. Finché c’è la presenza e l’aiuto di un coniuge o dei figli, la vita che resta può essere vissuta con dignità. Il problema sorge quando quei supporti mancano in partenza o lungo gli anni oppure se c’è la necessità di un aiuto in più, temporaneo o meno, per varie ragioni.

Ecco i 5 errori che bisognerebbe evitare nella ricerca di una badante e prima dell’assunzione

Cercare una persona a cui affidarsi o affidare un proprio familiare è un’operazione importante e delicata. Per la fretta o il bisogno si può cadere in alcuni errori. Vediamone alcuni da evitare:

  • mettere annunci su Internet o rispondere a richieste di lavoro sui social. In questo modo si possono presentare persone spesso senza referenze o esperienze e si perderà tempo per verificare l’attendibilità di ciò che chi contattiamo o ci contatta racconta;
  • affidarsi ai consigli dei conoscenti. Probabilmente sono proposte in buona fede, ma non è detto che le esigenze siano le stesse e che un anziano possa trovarsi bene con chi ha fornito assistenza ad altre persone. Per non parlare di badanti che assistono più anziani nello stesso giorno, fornendo un servizio non attento e vigile come dovrebbero, a causa della stanchezza o per il solo intento di ottenere la paga;
  • non accertarsi dello stato dei documenti. Può capitare una proposta di lavoro da parte di persone straniere. È bene capire se parlano bene la lingua e se hanno i documenti in regola, tipo un permesso di soggiorno non scaduto;
  • non fare un periodo di prova di un mese prima dell’assunzione. È importante verificare nella pratica quotidiana come la persona assistita si trovi con il/la badante. L’accudimento personale, la somministrazione dei pasti e le cure farmacologiche sono essenziali, così come la presenza e il rapporto interpersonale. L’anziano dovrebbe vivere in un clima il più tranquillo possibile e affidarsi alla persona giusta;
  • non contattare il Comune o agenzie affidabili durante la ricerca.

Qualche consiglio

Prima dell’assunzione sarebbe bene evitare un accordo solamente verbale. Per mettersi al riparo da rivalse future, da sanzioni e anche per tutelare il lavoratore, si può stipulare un contratto chiaro, in cui, ad esempio, siano elencate le mansioni effettive, i giorni di ferie e così via. Per scriverlo e gestire anche la busta paga e i contributi, ci si può rivolgere a un professionista, in modo da evitare pericolose omissioni.

Se si presenta la necessità, quindi, ecco i 5 errori che bisognerebbe evitare nella ricerca di una badante e prima dell’assunzione.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te