Ecco come eliminare da orto e giardino questo pericoloso fungo in modo naturale

L’arrivo dell’autunno e l’abbassamento delle temperature comporta lo sviluppo di alcune malattie.

Infatti, temperature sui venti gradi e aumento dell’umidità sono i fattori ideali per lo sviluppo di uno dei funghi più pericolosi per le piante.

I funghi che causano l’oidio o mal bianco sono invisibili ma si riconosce la presenza della malattia per via di una patina bianca sulle foglie.

Le piante più colpite dal mal bianco sono quelle coltivate in piena terra sia nell’orto che nel giardino. Chi possiede solamente piante d’appartamento non dovrà preoccuparsi, infatti è molto raro che questo fungo le colpisca.

Tra le piante da giardino più colpite troviamo la rosa, le ortensie, la dalia e la begonia. Mentre quelle dell’orto sono principalmente bietole, radicchio, zucca, zucchine, vite o pesco. Infatti anche ortaggi molto resistenti come la zucca e le zucchine possono essere colpite dal mal bianco.

Ecco come eliminare da orto e giardino questo pericoloso fungo in modo naturale

Contro l’oidio ci si può attivare preventivamente o in seguito all’attacco.

Quando si nota una patina bianca sulle foglie che a lungo andare diventeranno gialle e si accartocceranno si sarà di fronte all’infezione.

Per combattere l’oidio molti utilizzano l’olio di neem preparato in soluzioni con acqua. Si tratta di un insetticida molto potente che, pur essendo biologico, può provocare danni agli insetti utili.

Spesso viene utilizzato anche contro insetti come acari o vermi del terreno. Un prodotto autorizzato in agricoltura biologica che deriva da semi polverizzati dell’albero del neem.

Se raffinato si estrae l’azadiractina, insetticida molto potente destinato ad agricoltori professionisti muniti di patentino per l’acquisto.

Dal momento che l’olio di neem è caratterizzato da una bassa tossicità verso animali come cani o gatti può essere utilizzato anche su piante d’appartamento e da balcone.

Tuttavia gli esperti consigliano di utilizzare questi prodotti biologici con molta attenzione. Infatti, anche se non dannosi per gli animali d’appartamento possono esserlo nei confronti di insetti come api, farfalle o bombi.

Per questo motivo andrebbe sempre utilizzato su piante senza fiori per evitare di uccidere insetti utili.

Alternativa

Per prevenire l’oidio potrà, poi, essere utilizzato un infuso di aglio. Per prepararlo fare bollire un litro di acqua prima di versarla in un contenitore insieme a dieci grammi di aglio.

Lasciare in infusione per un giorno intero e, in seguito, filtrare. Prima di essere utilizzato, poi, l’infuso dovrà essere diluito con acqua, una parte di composto e tre di acqua.

L’infuso di aglio potrà essere spruzzato sulla pianta e sulle foglie ogni cinque giorni per sei settimane. Ecco, quindi, come eliminare da orto e giardino questo pericoloso fungo in modo naturale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te