Ecco 3 piante resistenti al freddo e facili da curare per rendere balcone e giardino fioriti e colorati

Siamo ormai già arrivati alla metà di gennaio e le temperature rigide non fanno cenno di miglioramento. Ce ne accorgiamo molto banalmente al mattino, quando vediamo la brina ricoprire il giardino e il parabrezza della macchina.

Un tale scenario, oltre al freddo che entra nelle ossa, ci fa immediatamente rimpiangere coperte e piumoni che abbiamo dovuto abbandonare poco prima.

Proprio il veloce sguardo al giardino, peraltro, potrebbe essere fonte di frustrazione, vedendolo così spoglio e impersonale.

Questo accade perché generalmente partiamo scoraggiati, credendo che tutta la natura, in inverno, vada in letargo.

In realtà, abbiamo già svelato come, ad esempio, questa pianta tipicamente estiva e vivace sia in grado di resistere anche sotto lo zero, ravvivando gli esterni.

Per allargare ulteriormente il ventaglio di possibilità, ecco 3 piante resistenti al freddo e facili da curare per rendere balcone e giardino fioriti e colorati.

Anche nel pieno dell’inverno, dunque, la natura non cede alla sfida del gelo, ribattendo, al contrario con meravigliose fioriture.

I colori con cui ci delizia, peraltro, sono anche piuttosto accesi e sgargianti: un vero tocco di classe per abbellire cortili e terrazze. Rosso, giallo, viola e sfumature striate vivacizzano l’ambiente, valorizzandolo e strizzando l’occhio alla primavera.

Ecco 3 piante resistenti al freddo e facili da curare per rendere balcone e giardino fioriti e colorati

A proposito di colori caldi, impossibile non suggerire l’acquisto o la coltivazione di questa pianta a stampo arbustivo, originaria del Nord America.

L’Hamamelis

Si tratta dell’Hamamelis, o Amamelide, che si distingue per l’impatto altamente scenografico della sua fioritura.

I suoi petali sviluppano infatti la forma di nastri arricciati e le tonalità spaziano dal giallo ocra al rosso scuro, contemplando anche l’arancione e il bruno.

È tra i primi vegetali a fiorire già nel mese di gennaio e delizia anche l’olfatto accompagnandoci con una dolce fragranza fino alla nuova stagione.

Camelia Sasanqua

Il fatto che questa pianta sia soprannominata “tollerante” la dice lunga sulle sue prospettive di sopravvivenza e di manutenzione.

Si presta benissimo sia alla coltivazione in terra che in vaso e trova posto agevolmente in zone soleggiate, come in quelle in ombra.

Vantaggiosa anche sul fronte annaffiatura: predilige l’acqua piovana, anziché quella del rubinetto che potrebbe presentare residui di calcare.

Lonicera

Chiudiamo la scia di proposte con questo arbusto sempreverde e dunque ornamentale nel corso delle varie stagioni.

In inverno si carica di inebrianti fiori panna o crema per poi riempiersi di bacche in primavera mentre il fogliame resiste lucido e vigoroso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te