È incredibile che per questo errore bisogna restituire il contributo a fondo perduto riscosso, che manda in sconforto i contribuenti

Molti contribuenti che si trovano ad affrontare un problema sulla domanda del contributo a fondo perduto del Decreto Sostegni. Ed è incredibile che per questo errore bisogna restituire il contributo a fondo perduto riscosso, che manda in  sconforto i contribuenti che rischiano sanzioni salate. In effetti si tratta di un errata compilazione della domanda e un erogazione più alta di quanto dovuto. Analizziamo cosa è successo e come restituire l’importo all’Agenzia delle Entrate ed evitare sanzioni.

È incredibile che per questo errore bisogna restituire il contributo a fondo perduto riscosso, che manda in sconforto i contribuenti

I contribuenti che hanno percepito un contributo a fondo perduto, maggiore di quello spettante, devono restituirlo.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito, con il provvedimento del 23 marzo 2021, come restituire il contributo a fondo perduto.

Nello specifico, i contribuenti che hanno riscosso un contributo più alto, possono regolarizzare la loro posizione. Infatti, possono versare la somma indebitamente percepita direttamente all’Agenzia delle Entrate.

In effetti, molti i contribuenti che si trovano in questa situazione, dovuta ad una errata compilazione della domanda di contributo a fondo perduto (Decreto Legge n.41/2021). L’errore ha comportato l’erogazione di un contributo più alto a quello spettante.

Il contribuente che si accorge della situazione  può spontaneamente restituire il contributo e gli interessi. Inoltre, può versare anche le sanzioni con riduzione (art. 13 del Decreto Legislativo n.  472/1997).

Regolarizzazione spontanea

La regolarizzazione spontanea evita un aumento delle sanzioni e interessi da pagare per l’errore commesso in domanda.

Per effettuare il versamento delle somme indebitamente percepite, bisogna utilizzare esclusivamente il modello F 24 Elide senza possibilità di compensazione.

L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 24 del 12 aprile 2021 ha istituito nuovi codici da indicare nel modello F24 Elide.

Nello specifico bisogna utilizzare i seguenti codici:

  • 8128 – restituzione spontanea quota capitale;
  • 8129 – restituzione spontanea quota interessi;
  • 8130 – restituzione spontanea sanzione.

La regolarizzazione spontanea permette di non far scattare il controllo fiscale dell’Agenzia delle Entrate.

Consigliati per te