Domande entro aprile e prove semplificate per questa imperdibile opportunità da 1.660 posti in tutta Italia, anche vicino casa

Di recente, abbiamo parlato del concorso per 3.750 diplomati gestito dalla Commissione RIPAM e diviso in vari profili.

La selezione rientra nell’ambito dei 5.410 posti presso il Ministero della Giustizia che in questi giorni sta suscitando grandissimo clamore.

Oltre al bando per oltre 3.000 unità, ve n’è un altro rivolto a 1.660 laureati, anch’esso su base distrettuale e a tempo determinato.

Gli aspiranti potranno inviare la domanda di partecipazione entro il 28 aprile alle ore 14.00, attraverso la piattaforma Step One disponibile al seguente link. Attenzione però, perché è possibile candidarsi per un solo profilo e un solo codice concorsuale tra quelli disponibili.

I posti intendono ricoprire diverse posizioni, così suddivise:

  • 180 posti per il profilo tecnico IT Senior;
  • 200 posti per il profilo tecnico di contabilità Senior;
  • 150 posti per il profilo tecnico di edilizia Senior;
  • 1.060 posti per il profilo tecnico di amministrazione;
  • 40 posti per il profilo tecnico statistico;
  • 30 posti per il profilo di analista dell’organizzazione.

Andiamo ora ad altri due elementi importanti, come si svolgeranno le prove e quali sono le sedi disponibili in tutta Italia.

Domande entro aprile e prove semplificate per questa imperdibile opportunità da 1.660 posti in tutta Italia, anche vicino casa

Anche in questo caso si prevede lo svolgimento di un’unica prova scritta con 40 domande a risposta multipla da svolgere entro un’ora. Le prove d’esame si baseranno su materie diverse in base al profilo selezionato e si intenderanno superate con un punteggio superiore ai 21/30esimi.

Passiamo ad un tema molto caro ai partecipanti e che spesso porta tanti futuri vincitori o aspiranti professionisti a scegliere tra lavoro e famiglia. Ci riferiamo alle sedi di destinazione, distinte in base all’opzione selezionata da ogni candidato. Infatti, in fase di candidatura, bisognerà selezionare proprio la sede per cui si concorre suddivisa per i vari distretti da Nord a Sud.

Facciamo quindi una sintetica suddivisione in base ai profili.

Distretti e amministrazione centrale

Per i profili di IT, contabilità, edilizia e amministrazione, troviamo i Distretti delle Corti d’Appello di:

  • Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova;
  • L’Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio-Calabria;
  • Roma, Salerno, Torino, Trieste, Venezia ed infine l’amministrazione centrale e la Corte di Cassazione.

Per il profilo statistico, invece, troviamo i distretti di:

  • Bologna, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Milano;
  • Napoli, Perugia, Roma, Salerno, Torino, Venezia;
  • Amministrazione centrale e Corte di Cassazione.

Infine, per il profilo di analista di organizzazione:

  • Amministrazione centrale e Corte di Cassazione.

Attenzione ad inviare le domande entro aprile e a tenere d’occhio la pagina del concorso per eventuali aggiornamenti.

Approfondimento

Scuola dell’obbligo, certificazione o laurea per questi 95 posti di lavoro in una delle Regioni più accoglienti d’Italia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te