Cosa significa elettrodomestico ricondizionato e quando conviene acquistarlo

Quando si acquista un bene in genere le scelte possibili sono due. Ovverosia acquistare il bene nuovo di fabbrica. Oppure comprarlo usato. Il bene usato è sostanzialmente di seconda mano. Come si dice in gergo. Ma in realtà c’è pure una via di mezzo. Che, tra l’altro, per gli acquisti va davvero molto di moda.

Ci riferiamo, nello specifico, ai cosiddetti beni, prodotti e articoli ricondizionati. Ovverosia un prodotto che è vero che non è di fabbrica. Ma che viene portato a nuovo. Proprio attraverso la cosiddetta operazione di ricondizionamento. Vediamo allora di cosa si tratta. Pure quando si tratta di comprare un elettrodomestico.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cosa significa elettrodomestico ricondizionato e quando conviene acquistarlo

Nel dettaglio, rispetto al prodotto nuovo ed a quello usato, quello ricondizionato viene reimmesso sul mercato di riferimento dopo tutta una serie di controlli. Precisamente, il prodotto ricondizionato si presenta alla vendita non solo perfettamente funzionante. Ma anche ed eventualmente riparato e pulito.

Quindi, per esempio, un elettrodomestico ricondizionato è perfettamente funzionante quando? Solo dopo che si effettua un ciclo di manutenzione completa. Ecco, di conseguenza, cosa significa elettrodomestico ricondizionato. Ma conviene davvero?

Quando acquistare e quando invece no

In particolare, l’acquisto di un elettrodomestico ricondizionato conviene quando? Prima di tutto, quando questo è proposto a forte sconto. Rispetto allo stesso elettrodomestico che, invece, è sempre in vendita. Ma come bene nuovo di fabbrica. Inoltre, l’elettrodomestico deve essere davvero ricondizionato. E quindi non deve presentare alcun difetto di funzionamento. E nessuna rottura. In più, la scelta prudente è quella di non acquistare mai prodotti ricondizionati, se questi sono privi di garanzia.

Garanzia elettrodomestici ricondizionati. La durata e le caratteristiche

Qual è la durata della garanzia di un elettrodomestico ricondizionato? Questa non dovrebbe essere mai inferiore ai dodici mesi. Inoltre, l’acquirente potrà tra l’altro accedere pure ai servizi di assistenza. Se questa garanzia è fornita direttamente dal produttore.

Facendo attenzione, come sopra indicato, spesso ad un prezzo da vero affare si possono acquistare tanti elettrodomestici ricondizionati. Dai forni alle lavatrici. Passando per i frigoriferi e per la lavastoviglie. Con il risparmio, spesso anche rilevante, che è sostanzialmente il motivo principale. Praticamente è l’unico motivo per l’acquisto di un elettrodomestico ricondizionato. Rispetto allo stesso modello nuovo di fabbrica.

E questo vale, tra l’altro, non solo per gli elettrodomestici. Ma anche per altri prodotti. Come gli smartphone. Ed i tablet. Che sono venduti allo stesso modo anche ricondizionati. E pure via web. Precisamente, dai siti di e-commerce specializzati. Proprio nella vendita di prodotti per l’elettronica.

Lettura consigliata

Se uno sbalzo di corrente rovina gli elettrodomestici si può chiedere il risarcimento

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te