Concorso da 500 posti nella Polizia di Stato, con assunzione diretta senza prove

Il con PNRR2 del 30 aprile 2022, sono state autorizzate 500 nuove assunzioni di allievi agenti, nella Polizia di Stato. Rispetto al passato, però, c’è una grande novità, perchè non ci sarà alcun concorso pubblico e nessun bando di concorso. Quindi, la necessità del reclutamento, derivando dalla forte crisi che stiamo affrontando sul piano internazionale, porterà ad assunzioni dirette. Questo significa che non vi saranno prove da superare, né scritte né orali. Ma, cerchiamo di capire su quali basi avverrà la selezione, quali requisiti occorrono per l’assunzione e a cosa serviranno gli agenti. Anzitutto, degli allievi da assumere andranno a coprire le seguenti esigenze :1) alcuni serviranno a rafforzare i servizi di prevenzione e controllo del territorio; 2) altri saranno destinati all’emergenza umanitaria legata al conflitto in Ucraina; 3) altri ancora alla prevenzione e contrasto delle attività criminali, terroristiche, di presidio e controllo delle frontiere.

Requisiti richiesti per le assunzioni degli allievi agenti

Come indicato, per le assunzioni, non è previsto alcun bando di concorso. Tuttavia, alla base delle assunzioni, ci sarà comunque una procedura selettiva già espletata, benché in passato. Infatti, si attingerà dalle vecchie graduatorie, assumendo gli idonei dei precedenti concorsi ma riferendosi solo a specifiche graduatorie. In particolare, si procederà allo scorrimento dell’elenco degli idonei del concorso per 1650 allievi agenti della Polizia di Stato. Nella specie, si farà riferimento a quello pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 2020. Quindi, per accedere al concorso da 500 posti nella Polizia di Stato, occorre rispettare i seguenti requisiti: 1) idoneità alla prova scritta d’esame, relativa al concorso anzidetto; 2) idoneità fisica, rispetto alle prove psicofisiche e attitudinali.

Concorso da 500 posti nella Polizia di Stato, con assunzione diretta senza prove

Naturalmente, ad avere la priorità sarà chi ha tenuto un voto più alto. Quindi, si partirà dai primi in graduatoria, per arrivare a quelli con un voto non inferiore a 8,25/10. Il tutto, fermo restando le riserve, gli ordini di preferenza e i requisiti previsti dalla normativa vigente al tempo della procedura concorsuale. Sicchè, coloro che hanno già superato le prove scritte, verranno convocati per effettuare quelle di idoneità fisica. Inoltre, dovranno superare le prove psico-attitudinali. Sono eccettuati solo coloro che le abbiano già sostenute durante l’espletamento del concorso. Infine, i selezionati verranno introdotti in uno o più corsi di formazione, in base alle disponibilità organizzative dell’amministrazione di pubblica sicurezza.

Lettura consigliata

Quali sono i concorsi in scadenza a settembre che daranno ingresso a ben 11.000 assunzioni

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te