Come vestirsi per fare trekking oltre a regolare e usare i bastoncini

L’escursionismo consente di entrare in contatto con la natura in maniera dinamica. Unire i vantaggi dello sport con la possibilità di ammirare le bellezze di flora e fauna rende il trekking un’attività sempre più gettonata. Inoltre si possono fare escursioni con vari livelli di difficoltà, per cui si può scegliere di volta in volta se farle in solitaria, in gruppo o con tutta la famiglia. Meglio però informarsi prima di iniziare l’avventura. Bisogna individuare il percorso da affrontare e sapere quale attrezzatura e quale abbigliamento scegliere.

Come vestirsi per fare trekking oltre a regolare e usare i bastoncini

Esistono un’infinità di percorsi in Italia. Il nostro Paese ospita il sentiero trekking più lungo del Mondo e molti non lo sanno.

Ci si può sbizzarrire nello scegliere l’angolo d’Italia da vivere a 360 gradi. Valutando le difficoltà da affrontare, la pendenza, la panoramicità e la distanza da casa, si potrà trovare ciò che fa per noi.

Ma prima bisogna attrezzarsi. Se vogliamo iniziare a fare trekking in estate, dovremo acquistare un abbigliamento a strati. Stessa cosa dicasi per la primavera. Infatti non sono sufficienti una maglietta e un pantalone. È necessario indossare scarpe antiscivolo con tassellatura cosiddetta “a carrarmato” e che abbraccino la caviglia per sostenerla. Le calze devono essere quelle ad hoc. Se troppo pesanti faranno sudare il piede e se troppo leggere potrebbero creare delle lesioni dolorose. Anche scegliere una biancheria intima tecnica eviterà fastidiose irritazioni. I pantaloni devono essere resistenti ed avere possibilmente le cerniere sopra le ginocchia per potersi trasformare in bermuda durante le soste. Oltre ad indossare una maglietta mezza manica, dovremo portarne una con la manica lunga, una felpa in cotone, un pile e una giacca leggera anti pioggia. Non dovranno mancare cappellino e occhiali da sole.

L’autunno regala colori incredibili ma potrebbe esporre gli escursionisti a repentini cambi di temperatura. Consultando le previsioni ci si potrà fare un’idea del clima e decidere se affrontare l’avventura. In questo periodo la giacca dovrà essere più pesante e sarà meglio portare con sé una torcia frontale, guanti e coperta isotermica.

Escursioni in inverno

Sapere come vestirsi per fare trekking è il primo passo per diventare un escursionista. Nella stagione più fredda dovremo tenere nello zaino una calzamaglia e una giacca a tre strati per proteggerci dall’eccessivo freddo e dalle nevicate. Guanti pesanti, maglie tecniche, scarponi impermeabili e calze pesanti non dovranno mancare. Anche in inverno è bene proteggere la pelle con creme solari. Si può indossare una maglia a maniche lunghe traspirante con un micropile ed un pile smanicato. Quindi è sempre da prediligere l’abbigliamento a strati. I pantaloni dovranno essere leggermente felpati ma non quelli da sci perché troppo pesanti.

In ogni stagione è consigliabile scegliere un abbigliamento colorato, per essere ben visibili in caso di necessità.

Lettura consigliata

È questo il sorprendente motivo per cui molti portano in tasca dei fiammiferi durante le passeggiate in montagna, nei boschi o nei prati

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te