Come verificare l’iscrizione alla gestione separata INPS?

La gestione separata INPS è un fondo riservato a particolari categorie di parasubordinati che non hanno una cassa di previdenza, ad esempio i freelance, ma come verificare l’iscrizione alla gestione separata INPS?

Perché una gestione separata INPS?

La gestione separata INPS nasce per colmare delle lacune, cioè ci sono categorie di lavoratori che non possono essere considerati dipendenti e di conseguenza per loro nessun datore di lavoro versa i contributi previdenziali. Allo stesso tempo per queste professioni non è previsto un albo professionale e di conseguenza non c’è una cassa previdenziale. Costoro, pur lavorando, non potevano avere alcun tipo di assistenza sociale o pensionistica. Per colmare questo vuoto nasce la Gestione Separata a cui i committenti devono versare dei contribuiti il cui ammontare è una percentuale sul compenso. L’aliquota varia di anno in anno, per l’anno in corso è pari a quanto indicato nella seguente tabella.

INPS1

Tra coloro che devono iscriversi vi sono gli amministratori delegati di società e le persone che lavorano con contratti a progetto.

Cosa serve per accedere ai servizi online e verificare l’iscrizione alla gestione separata INPS?

Molti si chiedono qual è la propria posizione contributiva e se sono effettivamente iscritti alla gestione separata INPS. Occorre premettere che l’iscrizione alla gestione separata INPS può essere effettuata dallo stesso lavoratore, quindi effettivamente lo stesso dovrebbe sapere se è iscritto o meno. Può però capitare che tali incombenze siano svolte da commercialisti, patronati, CAF e quindi che il contribuente non sia correttamente informato o voglia verificare.

Ecco i passi da compiere.

Innanzitutto occorre avere uno dei seguenti strumenti, SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale), CIE (Carta di Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi). L’accesso con il PIN INPS è in fase di dismissione. Poiché questa modalità non verrà più adoperata, i codici PIN ancora validi possono essere utilizzati, ma fino alla loro naturale scadenza, cioè sei mesi dal rilascio. Di conseguenza, se non si ha un PIN, oppure se lo stesso è scaduto, la prima cosa da fare è dotarsi di uno degli strumenti sopra descritti.

Come verificare l’iscrizione alla gestione separata INPS?

Fatta questa semplice operazione è necessario collegarsi al sito INPS, una volta loggati, si ha accesso alla propria area personale. Accedendo al proprio fascicolo previdenziale e visualizzando il proprio estratto conto contributivo è possibile visualizzare in fondo ad esso la data di iscrizione alla gestione separata.

INPS2

Consigliati per te