Come riuscire ad avere tutta e anticipatamente l’indennità di disoccupazione garantita dalla NASPI

Per tutti coloro che si trovano senza lavoro, l’ancora di salvezza è l’indennità di disoccupazione. C’è la possibilità di potere usufruire del contributo per intero e subito. Come riuscire ad avere tutta e anticipatamente l’indennità di disoccupazione garantita dalla NASPI?

Centinaia di migliaia di lavoratori rischiano la disoccupazione dopo le misure d’emergenza

Quando la pandemia morderà di meno e le misure di emergenza verranno rimosse, si inizierà a percepire chiaramente quali danni avrà subito la nostra economia. Per ora il blocco dei licenziamenti, la cassa integrazione in deroga e i vari sussidi (seppur limitati e a singhiozzo), stanno contenendo il disagio. Ma quando questi verranno rimossi cosa accadrà?

Le previsioni delle varie categorie professionali e sindacali e di Confindustria, non sono incoraggianti. Centinaia di migliaia di attività commerciali sono a rischio. E con loro le centinaia di miglia di lavoratori che operano in quelle attività.

La ciambella di salvataggio

Cosa può fare un lavoratore che si vedrà licenziato? La prima ancora di salvezza è la NASPI, la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego. Quella che un tempo si chiamava indennità di disoccupazione. Oggi può arrivare fino a un massimo di 24 mesi. Il tempo necessario al disoccupato per cercare un nuovo lavoro. Ma in una economia che vedrà le fila dei disoccupati ingrossarsi paurosamente, non sarà facile.

Non tutti sanno che la NASPI offre la possibilità di potere usufruire anticipatamente di tutta l’indennità di disoccupazione. Questa può essere ottenuta nel caso il disoccupato voglia iniziare una attività di lavoro autonomo, d’impresa o costituire una cooperativa. In questo caso può fare richiesta per l’anticipo dell’intera indennità.

Come riuscire ad avere tutta e anticipatamente l’indennità di disoccupazione garantita dalla NASPI

Immaginiamo un disoccupato che volesse aprire una sua attività, per esempio una società di consulenza, una impresa artigiana, un bar oppure una attività commerciale online. Per avviare quella attività, può fare richiesta all’INPS per avere l’intero contributo della NASPI in anticipo.

Questa opzione si chiama incentivo all’autoimprenditorialità ed è una norma contenuta nel decreto legislativo 22/2015, il famoso Jobs Act fatto dal Governo Renzi.  Per ottenere l’anticipo, il disoccupato deve fare domanda all’INPS in via telematica entro 30 giorno dalla data di inizio dell’attività imprenditoriale.

Nella circolare n. 174/2017, l’INPS specifica in quali casi si può avere tale incentivo.

Approfondimento

Col rinnovo dell’ISEE ci saranno possibili problemi per chi percepisce il reddito di cittadinanza

Consigliati per te