Come rinnovare l’esenzione del ticket sanitario entro il 31 marzo 2021

I cittadini devono pagare il ticket per esami di diagnostica strumentale e assistenza specialistica ambulatoriale. La normativa vigente prevede per alcune categorie di soggetti l’esenzione del ticket sanitario per reddito. La scadenza annuale è prorogata al 31 marzo 2021 per effetto della pandemia in moltissime regioni. Analizziamo come rinnovare l’esenzione del ticket sanitario entro il 31 marzo 2021 e quali documenti presentare.

Come rinnovare l’esenzione del ticket sanitario entro il 31 marzo 2021

L’esenzione ticket sanitario per reddito ha validità annuale, la scadenza è prorogata al 31 marzo 2021. In particolare, possono richiedere il rinnovo del certificato di esenzione coloro che si trovano nelle seguenti condizioni:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

a) codice E02: cittadini disoccupati e i loro familiari a carico, con un limite di reddito annuo del nucleo familiare di 11.362,05 con coniuge. Il limite aumento di 516,46 per ogni figlio a carico. In questa categoria rientrano anche i lavoratori in mobilità e i loro familiari a carico.

b) codice E03: titolari di pensione sociale e familiari a carico;

c) codice E04: cittadini con un’età superiore a 60 anni titolari di pensione al minimo con un reddito inferiore a 8.263,31 euro; se coniugati il limite di reddito è aumentato a 11.362,05. Tale limite è aumentato di 516,45 euro per ogni figlio a carico. L’esenzione è valida anche per i familiari a carico.

Per il codice di esenzione E01: cittadini di età superiore a 65 anni e inferiore a 6 anni. Il limite di reddito per il nucleo familiare è di 36.151,98 euro, il rinnovo è automatico. Quindi, in questo caso non devono presentare nessuna documentazione.

Come effettuare il rinnovo

Per rinnovare l’esenzione del ticket sanitario (per i codici E02, E03 e E04) bisogna presentare l’autocertificazione del reddito. Il modulo è scaricabile sui siti dell’ASL di appartenenza o presso gli uffici della propria ASL. Il modulo deve esser consegnato, compilato e firmato presso gli uffici preposti presso la propria ASL.

Alcune ASL permettono l’invio in modalità telematica. Consigliamo di contattare telefonicamente l’ufficio ASL preposto per le modalità di rinnovo, in quanto ogni ASL ha modalità diverse.

Consigliati per te