Come richiedere la giacenza media del libretto postale e della Postepay

Per ottenere bonus, agevolazioni fiscali e aiuti economici come reddito di cittadinanza e indennità di vario tipo occorre presentare la dichiarazione ISEE. In un precedente articolo abbiamo dato suggerimenti sui “3 modi per abbassare la giacenza media sul conto corrente in Posta e ottenere agevolazioni”. Ciò perché come tutti ben sanno gli assegni, gli ammortizzatori e gli sconti spettano anzitutto a chi possiede un reddito ISEE basso. Con la compilazione della DSU l’INPS riesce a dedurre con precisione quale sia la situazione finanziaria del contribuente che invia richiesta di sussidi e facilitazioni. Ad essa occorre allegare anche il saldo del proprio conto corrente bancario o postale in cui compaiono le somme di denaro in deposito di cui è titolare il richiedente. Analizzeremo dunque come richiedere la giacenza media del libretto postale e della Postepay e se sia possibile ricorrere alla procedura online.

Se si richiede il riconoscimento di sussidi e bonus non si può prescindere dall’inserimento nel modello ISEE delle informazioni relative alla giacenza media. E ciò riguarda non solo i titolari di conto corrente, ma anche i possessori della Postepay che devono comunicare la cifra della somma di denaro in deposito. Al pari di qualunque carta prepagata, anche per la Postepay l’utente ha modo di richiedere la giacenza media recandosi personalmente in qualunque ufficio di Poste Italiane. Ciò perché non si può delegare a terzi la richiesta della giacenza media. Prima del rilascio della giacenza media, occorre compilare uno specifico modulo in cui specificare i dati anagrafici e il codice fiscale. A ciò si aggiungano gli estremi di un documento di riconoscimento in corso di validità, una firma autenticata e il numero della carta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come richiedere la giacenza media del libretto postale e della Postepay

Per la giacenza media del libretto postale si possono anche utilizzare i servizi online a disposizione dell’utente. Pertanto si può procedere in maniera autonoma al calcolo del saldo seguendo la procedura che l’Agenzia delle Entrate indica nel provvedimento 73782/2015. In alternativa, è sufficiente recarsi presso un ufficio postale e richiedere una copia cartacea della giacenza media. Attualmente risulta anche possibile prenotare online un biglietto con data e orario ed evitare di dover trascorrere del tempo in coda in attesa del proprio turno.

Consigliati per te