Come richiedere assegni INPS 2021 di oltre 1.700 euro per casalinghe e donne disoccupate 

Insieme agli Esperti di Redazione valuteremo come richiedere assegni INPS 2021 di oltre 1.700 euro per casalinghe e donne disoccupate. Il beneficio economico ammonta a 348,12 euro al mese e spetta per 5 mesi ai nuclei familiari con specifici requisiti. Per ottenere il sostegno economico è necessario che la contribuente diventi madre o si faccia carico di un’adozione o di un affidamento preadottivo. L’INPS eroga difatti il bonus maternità alle richiedenti che non hanno un impiego, come ad esempio le casalinghe, e alle donne che risultano inoccupate.

A tal proposito la Redazione ricorda che “Le donne senza lavoro possono richiedere assegni da 500 a 1.050 euro con l’ISEE corrente 2021”. Al di sotto di una particolare soglia di reddito si matura infatti il riconoscimento di sussidi governativi. Vediamo pertanto come ottenere assegni INPS 2021 di oltre 1.700 euro per casalinghe e donne disoccupate che diventano madri. L’ammontare preciso dell’ammortizzatore per il 2021 è di 1.740,60 euro e la liquidazione avviene con pagamento unico. Per ottenere il sostegno economico è necessario che il valore dell’ISEE minorenni 2021 sia pari o inferiore a 17416,66 euro. Inoltre ne può beneficiare tanto la casalinga quanto la lavoratrice che al momento della domanda risulta senza impiego e non percepisce indennità di disoccupazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come richiedere assegni INPS di oltre 1.700 euro per casalinghe e donne disoccupate

Entro 6 mesi dalla nascita del figlio o dell’adozione la neo mamma deve compilare e presentare un modulo scaricabile dal sito Comune di residenza. Come richiedere assegni INPS 2021 di oltre 1.700 euro per casalinghe e donne disoccupate? Alla domanda da consegnare agli uffici comunali deve allegare una serie di documenti. Primo fra tutti il certificato di nascita e la fotocopia della tessera sanitaria del neonato, il modello ISEE 2021e un documento di riconoscimento in corso di validità. A ciò deve aggiungere la DID che l’ufficio di collocamento rilascia e da cui si rileva lo stato di disoccupazione della richiedente. Inoltre occorre indicare il codice IBAN con l’attestazione dell’istituto bancario o postale per l’accredito dell’assegno. Per conoscere ulteriori condizioni e requisiti di accesso al bonus maternità 2021 rimandiamo alla consultazione della circolare 55/2017 dell’Ente previdenziale.

Consigliati per te