Come presentare la domanda per la pensione di reversibilità INPS 2021

I familiari che hanno diritto al sussidio economico di pensione indiretta o di reversibilità, cosa devono fare per ottenere l’indennità mensile? Come presentare la domanda per la pensione di reversibilità INPS 2021 e quali documenti è necessario allegare? Di seguito i Tecnici di ProiezionidiBorsa illustrano una guida pratica utile a presentare l’istanza all’INPS.

Chi ha diritto alla pensione ai superstiti dell’INPS?

Nei casi di decesso del contribuente, lavoratore o pensionato, i familiari superstiti a suo carico hanno diritto alla pensione di reversibilità. In base alla composizione dei beneficiari, si ha diritto ad una certa percentuale di sostegno in accordo con quanto stabilisce la Legge n. 335/1995. Quest’ultima, ad ogni modo, non può mai superare il 100% del trattamento stesso. Ipotizziamo il caso del signor Luca, già pensionato, che al momento della sua morte lasci una moglie ed un figlio studente a suo carico. Generalmente, al coniuge a carico si assegna una quota di reversibilità pari al 60% della pensione del coniuge defunto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

In tale circostanza, essendoci anche un figlio studente a carico, allora la quota sale all’80% in totale. Al fine di ottenere tale provvidenza, il familiare interessato deve presentare opportuna istanza all’INPS che, successivamente alle verifiche sulla presenza dei requisiti, concede il diritto. In questi casi, è importante sapere come presentare la domanda per la pensione di reversibilità INPS 2021 e quale documentazione si deve allegare all’istanza.

In che modo si può presentare domanda e quali documenti ci si deve procurare per l’invio dell’istanza

La domanda per la pensione di reversibilità si può presentare in maniera autonoma, accedendo al portale INPS dedicato, oppure rivolgendosi ad un CAF o patronato. Laddove si scegliesse di procedere tramite accesso al portale in maniera autonoma, è possibile seguire le istruzioni dettagliate che sono presenti nella guida qui. Attenzione a non dimenticare di recuperare la documentazione necessaria prima di procedere all’invio dell’istanza. Tale documentazione è necessaria tanto che si operi dall’area riservata INPS quanto che si scelga di rivolgersi ad un patronato.

In base al beneficiario, i documenti che generalmente si devono allegare alla domanda sono i seguenti: il certificato di morte del de cuius; lo stato di famiglia al momento del decesso del dante causa o eventuale autocertificazione; laddove il richiedente sia il coniuge del defunto, allora sarà necessario allegare anche il certificato di matrimonio; la dichiarazione dei redditi; una dichiarazione che attesti la non avvenuta pronuncia di sentenza di separazione con addebito, così come la dichiarazione che confermi il non avvenuto nuovo matrimonio; la dichiarazione relativa al diritto alle detrazioni di imposta; la documentazione attestante lo status di familiare a carico; in fine, la modalità prescelta per il pagamento della provvidenza.

A questi documenti generali, se ne aggiungono altri che riguardano le differenti situazioni dei possibili beneficiari. Se la richiesta interessa la pensione indiretta, si deve allegare la dichiarazione del datore di lavoro del defunto riguardante l’attività lavorativa degli ultimi due anni. Nel caso in cui inoltri la domanda il coniuge divorziato, si dovrà allegare una copia della sentenza di divorzio o della separazione legale. Se a presentare la domanda è un figlio studente, allora egli dovrà allegare il certificato di frequenza universitaria o scolastica alla domanda. Ecco dunque come presentare la domanda per la pensione di reversibilità INPS 2021 corredata dei documenti necessari.

Consigliati per te