I possibili scenari che attendono oggi Piazza Affari dopo l’anomala seduta di ieri

Il movimento dei prezzi della seduta di ieri, lascia spazio a interessanti riflessioni. Dopo una partenza a razzo, i prezzi della Borsa di Milano si sono mossi in laterale per il resto della seduta. Perché? E perché Telecom potrebbe essere uno dei titoli che può sorprendere positivamente nelle prossime settimane? Proviamo a dare una risposta a questi interrogativi con l’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa. Ecco i possibili scenari che attendono oggi Piazza Affari dopo l’anomala seduta di ieri.

Gli interrogativi sollevati dalla curiosa seduta di ieri

Per capire cosa può accadere alla Borsa di Milano oggi, è utile ritornare brevemente su quanto è accaduto ieri, perché è molto interessante. Ieri la Borsa di Milano è partita a razzo, aprendo in gap rialzista. Ovvero l’apertura del Ftse Mib è stata superiore di 220 punti rispetto alla chiusura della seduta di venerdì.

Un balzo dei prezzi, sicuramente dettato dall’apprezzamento della compagine governativa, che tuttavia non ha trovato seguito nel resto della seduta. Perché nel resto della giornata la Borsa non ha proseguito al rialzo?

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

I possibili scenari che attendono oggi Piazza Affari dopo l’anomala seduta di ieri

Le ipotesi possono essere molte ma è preferibile stare ai fatti, ovvero che ieri l’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), si è mosso tra 23.650 punti al rialzo e 23.565 punti al ribasso. Sono questi due livelli da tenere in considerazione nella seduta di oggi.

Oltre 23.650 punti i prezzi possono salire verso quota 24.000 punti. Al ribasso occorre monitorare la soglia dei 23.550 punti. Se i prezzi dovessero scendere sotto, potrebbero andare a chiudere il gap aperto ieri. Quindi spingersi fino a 23.420 punti.

Attenzione a questo titolo

Ieri in Borsa ha messo la freccia Telecom. Dopo un inizio d’anno in calo, a febbraio il titolo è tornato a salire. Ieri, dopo alcune sedute di correzione, i prezzi hanno dato una ulteriore scossa rialzista.

Per molti operatori l’azione potrebbe beneficiare delle scelte strategiche del nuovo Ministro della transizione digitale, Vittorio Colao. Specialmente se veramente si accelerassero gli investimenti verso il 5G.

Il superamento di 0,39 euro spingerà l’azione a 0,395 euro, da dove passa una resistenza dinamica. Oltre questo livelli i prezzi punteranno a 0,4 euro, massimo del 2021.

Attenzione ad un possibile ritorno al ribasso dei prezzi, che si verificherebbe con una discesa sotto 0,38 euro. In questa ipotesi i prezzi scenderebbero fino a 0,375 euro, dove passa il primo supporto.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te