blank

Come ottenere la pensione per malattia cronica

Pensione di invalidità civile, di inabilità e assegno ordinario di invalidità. Chi soffre di una malattia cronica, in base alla gravità della stessa, potrebbe avere accesso ad una di queste forme di sostegno economico. Gli esperti della sezione Risparmio e Famiglia di ProiezionidiBorsa vi illustreranno l’iter da seguire su come ottenere la pensione per malattia cronica.

Come funziona la pensione per malattia cronica

Sono numerose le malattie croniche che possono colpire l’organismo e manifestarsi in forme più o meno invalidanti. A tal riguardo, il DPCM del 12 gennaio 2017, riporta un elenco completo delle malattie croniche per le quali si riconosce un certo grado di invalidità. Un aspetto importante da considerare è che non tutte le malattie croniche danno diritto all’erogazione di un sussidio economico di tipo pensionistico. Perché ciò avvenga, devono sussistere delle condizioni che limitano la capacità lavorativa dell’interessato e delle condizioni economiche particolari. In ragione di questi fattori, le forme pensionistiche che è possibile ricevere hanno anche natura differente: possono essere, cioè, di forma assistenziale o previdenziale. Questo è un aspetto da non trascurare per capire se la pensione di cui si risulta beneficiari concorra alla formazione del reddito del beneficiario oppure no. Per meglio capire questo aspetto crociale, si suggerisce la lettura dell’articolo “La pensione di invalidità fa reddito?”.

Per prima cosa si deve ottenere il riconoscimento dell’invalidità

Fatte le doverose premesse, possiamo vedere come ottenere la pensione per malattia cronica. Il primo passo da compiere è l’avvio della richiesta di riconoscimento di invalidità e della riduzione della capacità lavorativa per malattia cronica. La procedura non è univoca ma varia in relazione al tipo di trattamento economico che si richiede e alla categoria lavorativa di appartenenza. Per tale ragione, è bene capire quale forma di sostegno economico l’interessato mira ad ottenere.

Quali forme di sostegno economico si possono richiedere per malattia cronica

Una volta che si ottiene il riconoscimento dell’invalidità, si può richiedere queste forme di trattamento per malattia cronica: la pensione di invalidità civile, la pensione di inabilità e l’assegno ordinario di invalidità.

Nel primo caso, è utile ricordare che la pensione di invalidità civile è richiedibile certificando una invalidità civile tra il 74% e il 99%. Il reddito del richiedente non deve superare il limite di € 4.926,35 per l’anno 2020 e l’indennità mensile che si riceve corrisponde a € 286,81 nell’anno 2020.

Per quanto riguarda l’inabilità, si deve distinguere la pensione di inabilità al lavoro da quella civile. La prima si calcola su base previdenziale e prevede il possesso di almeno 5 anni di contributi di cui 3 versati nell’ultimo quinquennio. La pensione di inabilità civile, invece, si riceve con invalidità al 100% e richiede un limite di reddito annuo di € 16.982,49 per l’anno 2020.

Nell’ultimo caso, trattiamo l’assegno ordinario di invalidità. Questo richiede che l’interessato certifichi una riduzione della capacità lavorativa di almeno 2/3. Anche qui il requisito contributivo è necessario per l’ottenimento in quanto il sussidio si calcola seguendo le generalità delle pensioni dirette.

Ecco come ottenere la pensione per malattia cronica in relazione alle differenti casistiche.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.