Come impiegare un quinto del tempo per ottenere l’80% del risultato ottimale

Il tempo è un bene prezioso, non basta mai. Ma applicando un principio noto, è possibile conoscere come impiegare un quinto del tempo per ottenere l’80% del risultato ottimale. Per esempio, sul lavoro puoi svolgere l’80% delle tue mansioni con un quinto del tempo richiesto normalmente. Come? Grazie ad un metodo elaborato dagli studi di Vilfredo Pareto.

Il principio del 20/80, il metodo di Vilfredo Pareto

Vilfredo Pareto è uno dei maggiori economisti e sociologi italiani. Nasce nel 1848 e muore nel 1923. Grazie agli studi sulla distribuzione del reddito, alla fine del 1800 scoprì che in Italia circa il 20% della popolazione possedeva l’80% delle terre. Cioè un quinto della popolazione in Italia deteneva l’80% della intera ricchezza nazionale.

Partendo da questa scoperta, riscontrata in altri sistemi complessi, nasce la legge 80/20, chiamata anche Principio di Pareto (Principio della scarsità dei fattori). Principio secondo il quale in un qualunque sistema complesso il 20% delle cause genera l’80% del risultato. Ne consegue che per ottenere il restante 20% occorre impiegare l’80% dei fattori che determinano il 100% del risultato.

Come impiegare in un 1/5 del tempo per ottenere l’80% del risultato ottimale

Facciamo un esempio. Il 20% dei clienti genera l’80% delle vendite. In una azienda in genere il 20% dei prodotti genera l’80% del fatturato. In Borsa il 20% delle società rappresenta l’80% della capitalizzazione totale. Nella svolgere una mansione, nel 20% del tempo impiegato si ottiene l’80% del risultato. Iniziando a usare uno strumento musicale, in un quinto del tempo necessario per imparare a suonarlo benissimo, si raggiunge un livello pari all’80%. Sono solo alcuni esempi, ma questo metodo si può applicare a molti sistemi complessi dotati di una struttura di causa-effetto

In sintesi il Principio di Pareto rivela come la maggior parte degli effetti (l’80%) è causata da un numero limitato (il 20%) di cause. Con la Legge 20/80 è possibile analizzare un insieme di dati e determinare quel 20% di variabili che incidono in modo significativo sul risultati finale di un determinato fenomeno. Individuando il 20% delle azioni principali che incidono sul risultato finale si può ottenere l’80% del risultato ottimale. In un quinto del tempo si può ottenere un risultato pari a 4/5 di quello ottimale (l’Ottimo Paretiano, il risultato eccellente).

Questo procedimento viene sviluppato grazie all’analisi di Pareto e all’uso del Diagramma di Pareto.

Approfondimento

Identikit del trader perfetto

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te