Come fare un tatuaggio temporaneo con un po’ di profumo

Vogliamo tatuarci ma non siamo convinti al 100%? Allora possiamo ricorrere a un tatuaggio di prova. Vediamo come fare un tatuaggio temporaneo con un po’ di profumo.

Il tatuaggio, un simbolo antico

Quella del tatuaggio è un’arte radicata nei secoli, nelle tradizioni di popoli millenari. I motivi per cui i membri di determinate popolazioni si tatuavano sono le più disparate. Gli Ainu, popolazione giapponese, si tatuavano per scongiurare le malattie, i Maori per segnalare l’appartenenza a una stessa tribù.

Oggi, quest’arte antica ha un po’ smarrito i suoi significati più profondi. Tatuarsi è principalmente un vezzo estetico (sempre più diffuso: in Italia, circa il 12% della popolazione è tatuata).

Nulla di male comunque. Senonché, scegliere il tatuaggio giusto può essere davvero difficile, pentirsi della scelta sbagliata estremamente semplice. Ma esiste un modo per provare il tatuaggio prima di imprimerlo sulla pelle. Vediamo di seguito come fare un tatuaggio temporaneo con un po’ di profumo.

Come fare un tatuaggio temporaneo con un po’ di profumo

Il procedimento è molto semplice. Le uniche cose di cui abbiamo bisogno sono la stampa di ciò che vogliamo sulla pelle e la boccetta del nostro profumo.

Per prima cosa, appunto, scegliamo il nostro tatuaggio e stampiamone l’immagine su un comune foglio A4. Spruzziamo il profumo su tutta l’area dell’immagine, poi immergiamo il foglio in una bacinella d’acqua per qualche minuto (massimo cinque).

Nel mentre, spruzziamo il profumo anche sulla zona del nostro corpo che vogliamo tatuare. Riprendiamo il foglio dalla bacinella e imprimiamo la stampa sull’area prescelta. Aiutiamoci tamponando con un po’ di carta da cucina.

Se una patina di carta resta attaccata, massaggiamo bene

Quando la stampa sarà ben impressa e si sarà asciugata, stacchiamo delicatamente il foglio. Se una patina di carta rimane incollata alla pelle, è normale. Basterà bagnare la zona con acqua bollente e massaggiare, finché si staccheranno tutti i residui.

Cospargiamo il nostro tatuaggio temporaneo con del borotalco per asciugarlo ben bene e il gioco è fatto. Se abbiamo seguito passo passo il procedimento, il risultato sarà strabiliante (e molto resistente). Al punto che i nostri amici faticheranno a capire se si tratta di un tatuaggio vero o no.

Approfondimento

Per altre soluzioni home made che ci facilitano la vita, cliccare qui.

Consigliati per te