Come fare richiesta del posto auto riservato per Legge 104

Il disabile ha diritto al posto riservato nel condominio? Molto dipende dalla realizzazione del parcheggio condominiale, se antecedente all’entrata in vigore del D.M. n. 236/89 – Legge 13/89. Ma cerchiamo di capire come fare richiesta del posto auto riservato per Legge 104 prima e dopo la normativa.

Posto auto riservato ai disabili in condominio

La legge 13/89 chiarisce che le aree di parcheggio devono prevedere, nella misura da 1 a 50 posti, anche posti auto riservati gratuitamente alle persone disabili.

Il posto auto riservato deve essere opportunamente segnalato. Inoltre, ubicato nelle vicinanze dell’accesso allo stabile e vicino ai percorsi pedonali o attrezzatura.

Questo per permettere al disabile di spostarsi in modo agevole.

La normativa precisa che queste norme sono applicabili anche a edifici già esistenti prima del 1989 (data della legge in vigore). In questo caso devono procedere a una ristrutturazione.

Tuttavia, per gli edifici esistenti prima dell’entrata in vigore della legge (prima del  1989), il condominio può incontrare più ostacoli per il riconoscimento del posto auto riservato per Legge 104.

Come fare richiesta del posto auto riservato per Legge 104

Per poter ottenere il posto auto riservato disabili per Legge 104, il condomino con disabilità deve inoltrare richiesta scritta all’Amministratore del condominio.

L’Amministratore deve convocare un’assemblea condominiale e, con il consenso unanime, deve decidere sul posto da riservare al disabile, anche in base al regolamento condominiale.

Bisogna precisare che l’assemblea in base al parcheggio auto condominiale, può riservare un posto dedicato, ma non diventa di proprietà. Si tratta solo di un’agevolazione concessa al condomino con disabilità. Non si tratta di un trasferimento di proprietà, in quanto tutti i condomini hanno uguali diritti sull’area comune del parcheggio (Codice civile articoli n 1102 e1117).

Può accadere, che non sia possibile attribuire un posto auto riservato a un unico condomino disabile. In questo caso è possibile definire una rotazione nell’utilizzo del posto auto in favore anche di altre persone disabili.

Consigliati per te