Come avere un balcone fiorito che si trasforma e cambia durante la stagione

È  arrivata la primavera e si inizia a pensare a quali piante e fiori mettere sul davanzale. Oltre ai gerani che sono il grande classico delle estati italiane, ci sono molte varietà che porteranno una ventata di novità ai nostri balconi fioriti.

Qui, di seguito, spiegheremo come avere un balcone fiorito che si trasforma e cambia durante la stagione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Si chiama “balcone in movimento” e si realizza con una varietà di specie floreali che arrivano all’apice della fioritura in momenti diversi della stagione. In questo modo si ottiene prima la prevalenza di un colore e di una varietà e via via si modifica fino a fine stagione.

Ma come si può realizzare un balcone fiorito che cambia colore?

Si può scegliere una “base” di geranio e abbinarlo alla  lobularia. Questa specie chiamata anche alysso ricadente offre un pouf fittissimo di fiorellini bianchi che creano un vero e proprio cuscino fiorito.

Altro abbinamento è il geranio in combinazione con la scaevola. La scaevola o scevola ha un fiorellino blu-viola con una caratteristica disposizione dei petali a ventaglio.

Sono inoltre consigliabili le petunia pendula in abbinamento con i gerani per un mix coloratissimo.

Altra varietà da abbinare è la sanvitalia che è  una pianta annuale che offre copiosi fiorellini gialli simili a margherite e ha un portamento tappezzante.

La bidens ferulifolia porta un tocco di giallo al nostro mix floreale. Quest’ultima è un’erbacea che regala fiori a stella d’un giallo brillante. E ciò che la rende ottima per i balconi fioriti nostrani è proprio la straordinaria longevità perché fiorisce da aprile ad ottobre.

Per una pennellata di rosa, infine, si può optare per la brachiscome, una perenne dai fiori simili a piccole margherite di colore rosa-viola, lilla o blu.

Gradazioni di rosa dal più tenue fino al rosa carico sono invece tipiche della dascia.

Questi mix di specie sanno cambiare volto al balcone fiorito di mese in mese. Nel primo periodo prevalgono i gerani, sul finire dell’estate esploderà la surfinia, oppure la lobularia insieme alla scaevola, facendo prevalere prima un colore poi un altro.

Un terrazzo fiorito che non annoia mai con i nostri consigli su come avere un balcone fiorito che si trasforma e cambia durante la stagione.

Consigliati per te