Come agisce un leader di successo: 5 regole d’oro per migliorarsi

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Che si tratti di una grande azienda o dell’unione scout parrocchiale, all’interno di ogni gruppo che si rispetti non può mancare un leader. Come si comporta e come agisce un leader di successo? Quali sono gli strumenti che lo fanno diventare tale? Al leader appartengono alcune caratteristiche personologiche e relazioni che lo rendono un personaggio unico e di spicco. All’interno del gruppo il leader riesce ad essere una guida carismatica ed un forte elemento aggregante. Cerchiamo meglio di capire come agisce un leader di successo seguendo le 5 regole d’oro indicate.

Chi è il capitano

Se volessimo usare una metafora per spiegare il significato della leadership, potremmo attingere dal mondo nautico. Il leader, un po’ come il capitano di una nave, è colui che conosce perfettamente la rotta da seguire. Egli sa quale sia il ruolo che ogni membro dell’equipaggio debba svolgere per far procedere al meglio la navigazione. Inoltre, il vero leader, ha la piena consapevolezza che ciascun membro operativo sulla nave sia indispensabile al funzionamento della stessa. Dal mozzo al timoniere, nessuno escluso.

5 regole d’oro su come agisce un leader di successo

Se il lettore aspira a migliorare la propria leadership, oppure conoscere i segreti per diventare un ottimo leader, può mettersi comodo e leggere quanto segue. Come agisce un leader di successo? L’interrogativo non è di semplice risoluzione. Alla realizzazione di un buon leader concorrono diversi fattori che si mescolano sapientemente tra di loro. Le cinque regole d’oro sono quelle di cui nessun leader dovrebbe fare a meno, e sono:

  • Ispira entusiasmo: ciò che distingue un leader da un capo autoritario sono le emozioni che questi due personaggi suscitano nel gruppo. Il leader non incute timore, né pone dei limiti. Al contrario, egli è colui che mette i membri del gruppo nella condizione di esprimere il meglio di sé e di farlo nel migliore dei modi.
  • Si mette in gioco: questa regola è strettamente connessa alla precedente. Il leader di successo, quando fissa degli obiettivi per il gruppo, mette in gioco anche se stesso e le proprie capacità. Quando si stabiliscono degli obiettivi, questi diventano comuni. Il leader fa in modo che il risultato raggiunto sia opera di tutti quanti e non di uno solo.
  • Comunica in maniera trasparente: il leader è in grado di offrire al gruppo la cosiddetta “vision”, ossia l’obiettivo che il gruppo ha da raggiungere e la strategia per farlo. Affinché il gruppo faccia propria la vision, il leader deve mostrare una grande capacità di ascolto e di comprensione. Prestare orecchio a quelle che sono le esigenze ed i bisogni del gruppo è quantomai utile per costruire un buon clima di lavoro.
  • Riesce a comunicare efficacemente con il corpo: sono numerosi gli studi che confermano l’importanza della comunicazione non verbale. Si stima che quando comunichiamo qualcosa, soltanto il 30% del nostro messaggio passa dal canale orale. Il restante 70% lo comunichiamo con il corpo. Questi numeri danno una chiara visione dell’importanza del linguaggio del corpo.
  • Fissa sempre nuovi obiettivi e rende il lavoro dinamico: la grande capacità del leader risiede nella sua continua tensione ai nuovi risultati che fungano da stimolo innovativo per il team. Per rendere il lavoro dinamico ed aumentare i profitti, il leader offre nuove responsabilità, nuovi compiti ai membri del gruppo. Questo tenderà a far uscire ciascuno dalla zona di comfort e a spingersi oltre la statica routine quotidiana.

Ecco come agisce un leader di successo. È sempre bene ricordare che, perché funzioni, ognuno deve anzitutto diventare un buon leader di se stesso.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te