Codice dimenticato. Come prelevare dal bancomat senza il PIN

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

La carta bancomat è uno strumento essenziale per tutti noi. Consente infatti di prelevare contanti e pagare nei negozi, ma anche di versare e svolgere svariate operazioni bancarie presso gli sportelli evoluti. Molti usano la carta bancomat anche per pagare velocemente l’autostrada, acquistare ai distributori automatici o addebitare piccoli finanziamenti. Insomma, è diventato un oggetto di uso quotidiano che non può mancare nel nostro portafoglio.

Quando effettuiamo un’operazione, il POS del negoziante o lo sportello ATM comunicheranno con la nostra banca attraverso dei flussi di dati criptati. In questo modo il nostro Istituto potrà autorizzare l’operazione, consentendoci di pagare in tempo reale. Per garantire la sicurezza delle transazioni, il titolare deve inserire un codice segreto detto PIN che conferma la correttezza dell’operazione. L’inserimento di un PIN errato, infatti, impedirà il pagamento e potrebbe bloccare la carta. Ma cosa succede nel caso di un codice dimenticato? Vediamo come prelevare dal bancomat senza il PIN.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Gli sportelli evoluti

Conoscere il codice segreto della carta bancomat è un requisito di sicurezza fondamentale. Senza di esso buona parte delle operazioni saranno impossibili da eseguire. Ma in alcune situazioni è possibile pagare senza digitare alcun codice. Vediamo ora, in caso di codice dimenticato come prelevare dal bancomat senza il PIN. Molte banche dispongono di sportelli ATM di ultima generazione, questi dispositivi sostituiscono le normali casse e consentono di svolgere moltissime operazioni anche a filiale chiusa.

Per accedere ai servizi avanzati, molti istituti richiedono di accedere utilizzando le credenziali dei servizi di home banking. I clienti potranno autenticarsi senza inserire né la carta né il codice. In questo modo sarà possibile effettuare pagamenti, versamenti, estratti conto e anche prelevamenti senza il PIN. Una bella comodità in caso di smagnetizzazione delle carte. O anche semplicemente se abbiamo scordato il PIN o siamo usciti senza portafoglio.

Le altre operazioni che non richiedono il PIN

Se abbiamo dimenticato il PIN, potremo comunque utilizzare la nostra carta bancomat per una serie di operazioni. Per pagare i pedaggi autostradali, ad esempio sarà sufficiente inserire la carta nell’apposita fessura del casello, senza dover digitare alcun codice. Potremo domiciliare bollette e altri pagamenti ricorrenti sul nostro conto presentando la carta bancomat senza inserire il codice.

Se disponiamo di una carta con tecnologia contactless, potremo pagare fino a 25 euro semplicemente appoggiando la nostra carta sul dispositivo dell’esercente. In un recente articolo, la redazione di ProiezionidiBorsa, ha anticipato la notizia di un’importante novità in materia che riguarderà le carte emesse da tutte le banche italiane. Il limite per le operazioni in modalità contactless salirà presto a 50 euro, un’evoluzione utile per tutti. Pagare senza nemmeno inserire la propria carta è una vera comodità, così come prelevare dal bancomat senza il PIN.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te