Chi ha bisogno di almeno 10.000 euro, cessione del quinto o prestito personale? 

Quando ci si trova ad avere l’esigenza di un finanziamento spesso ci si perde tra le migliaia di offerte e di prodotti. In genere le tipologie sono due: la cessione del quinto o il prestito personale.

ProiezionidiBorsa, in questo articolo, traccia le caratteristiche salienti di entrambi i prodotti, per consentire ai nostri lettori di risparmiare e scegliere con consapevolezza. Chi ha bisogno di almeno 10.000 euro, cessione del quinto o prestito personale? La somma è importante perché spesso ci sono costi incisivi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Il più delle volte, si pensa al tasso invece che alla tipologia di prodotto da scegliere. Un prodotto? Certo! Alla stregua di uno smartphone, bisogna scegliere quello più adatto alle proprie caratteristiche.

Il prestito & la cessione

Il prestito personale è la soluzione classica, prevede la restituzione rateale dell’importo richiesto. Ogni rata è composta da capitale e interessi, questi ultimi decrescono con il progredire del finanziamento. I Tassi variano tra il 4% e il 12% e, in genere, è prevista una spesa d’istruttoria tra 0,5% e 1,5% e commissioni di incasso su ogni rata. È soggetto a una delibera dell’azienda finanziaria che considera sia i redditi utili che le segnalazioni nelle banche dati.

La cessione del quinto è un prestito garantito dalla cessione di una parte dello stipendio alla banca o alla finanziaria. La parte dello stipendio non può superare il quinto dello stipendio o della pensione netta.

L’istituzione finanziaria diventa titolare, a tutti gli effetti, della quota ceduta la quale viene trattenuta dal datore di lavoro o dall’Ente pensionistico. Pertanto, il cliente non dovrà adoperarsi per pagare la rata come nel prestito personale. Vedrà, poi, la trattenuta in busta paga.

Non tutti sanno che con la cessione del quinto…

Cessione del quinto o prestito personale? Non tutti conoscono come fare per risparmiare, ma con la cessione del quinto:

a) la quota ceduta è pignorabile dai terzi;

b) non è necessario indicare la finalità;

c) se è stata già concesso una cessione, si può concedere la nuova solo se la precedente è stata rimborsata per almeno il 40%;

d) non servono le classiche “firme” di garanzia.

Il confronto in pillole per avviare la richiesta

Chi ha bisogno di almeno 10.000 euro, cessione del quinto o prestito personale? Non tutti conoscono come fare per risparmiare. Abbiamo così sintetizzato i vantaggi e svantaggi in pillole:

a) la CQ viene concessa a chiunque. Anche a coloro che hanno segnalazioni e protesti;

b) la durata è fino a 120 mesi, i prestiti difficilmente;

c) con la CQ non bisogna preoccuparsi di pagare la rata, lo stipendio è netto;

d) nel caso di morte o perdita impiego, ci pensa l’assicurazione obbligatoria;

e) il prestito lo possono chiedere tutti i percettori di reddito, la CQ , solo dipendenti e pensionati;

f) il prestito ha tempi di erogazione praticamente “just in time”, la CQ almeno un mese.

Se poi, le spese sono importanti, queste sono le cose che tutti dovrebbero sapere per ottenere in modo facile e velocemente un mutuo.

Consigliati per te