Bastano questi semplici trucchi per piantare il pistacchio a casa a costo zero e avere balconi sempre invidiati

Il pistacchio è davvero una prelibatezza sia come snack che come ingrediente per piatti salati e dolci. Dal sapore intenso, il pistacchio è una delizia per il palato.

Cosa c’è di meglio che piantare il pistacchio per preparare squisite ricette a costo e a kilometro zero?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Bastano questi semplici trucchi per piantare il pistacchio a casa a costo zero e avere balconi sempre invidiati.

Preparazione

I pistacchi devono essere sgusciati. Possiamo acquistarli nei negozi adibiti alla vendita di prodotti biologici oppure nel reparto ortofrutticolo. Attenzione a non tostarli né salarli altrimenti il seme non ci renderà nessuna produzione. Dei tanti semi che abbiamo a disposizione dovremmo fare una selezione, scegliendo quelli esteticamente più belli. Se il seme presenta rotture o cuticole esterne non complete va scartato.

Dopo aver scelto i semi idonei, li immergiamo in un bicchiere d’acqua e attendiamo 24 ore. Passate le ore scoliamo i semi e noteremo che alcuni di loro si saranno aperti quasi a metà.

Nello step successivo ci serviranno una vaschetta di plastica, carta stagnola, un sacchetto di plastica e un tovagliolo di carta.

Apriamo un foglio di carta stagnola sopra il quale adagiamo il tovagliolo di carta. Posizioniamo i semi distanti l’uno dall’altro formando due righe e chiudiamo il tovagliolo a metà coprendo i semi. Con lo spruzzino d’acqua bagnamo il tovagliolo per bene. Chiudiamo la carta stagnola prima a metà e poi i lati evitando di schiacciare e di coprire con i bordi i semi. Pieghiamo a metà il tutto e lo inseriamo dentro la vaschetta di plastica chiusa che andrà messa dentro al sacchetto chiuso.

Come avere balconi da fare invidia producendo piante di pistacchi

Trascorsi 10 giorni andiamo ad aprire tutto facendo molta attenzione soprattutto ad aprire il tovagliolo: i semi sono germogliati. Prendiamo un vaso che abbia dei fori alla base o nella parte inferiore laterale e versiamo la terra. Con la pinzetta prendiamo il seme e lo posizioniamo al centro con le radici spuntate durante i giorni scorsi verso il basso. Facciamo attenzione a coprire delicatamente il seme e a non spezzare le radici e innaffiamo. Possiamo utilizzare concimi organici ma l’importante è l’acqua che non deve essere eccessivamente abbondante. Ecco come bastano questi semplici trucchi per piantare il pistacchio a casa a costo zero e avere balconi sempre invidiati.

Consigliati per te