Avranno 1.380 euro al mese per 3 anni anche i familiari titolari di Legge 104 con istanza all’INPS dal 1° luglio

Assistere una persona cara con disabilità è un compito molto difficile che talvolta mette a rischio anche la propria serenità psicologica. È un vero e proprio atto d’amore talmente assorbente che spesso chi assiste può trovarsi in seria difficoltà nello svolgimento dell’attività lavorativa e quotidiana. Tuttavia farsi aiutare da una persona terza, da un’assistente o badante non per tutti è sostenibile economicamente. Per questo il nostro ordinamento prevede diverse misure volte a migliorare la qualità della vita di chi soffre una disabilità e dei familiari che li assistono. Ad esempio questi ultimi potranno ottenere circa 400 euro di rimborso per le spese sostenute per gli addetti all’assistenza dei familiari a carico non autosufficienti. Inoltre l’INPS periodicamente pubblica il bando Home Care Premium.

Si tratta di un programma finalizzato a destinare parte delle risorse del Fondo Gestione Unitaria Prestazioni Creditizie e Sociali alle persone non autosufficienti. In particolare si prevede l’erogazione di prestazioni per garantire la cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla suddetta gestione e/o loro familiari. Quest’anno l’INPS ha pubblicato il bando Home Care Premium 2022 che decorre dal 1°luglio 2022 al 30 giugno 2025.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Avranno 1.380 euro al mese per 3 anni anche i familiari titolari di Legge 104 con istanza all’INPS dal 1° luglio

Appena qualche giorno fa l’Istituto ha pubblicato la graduatoria dei vincitori e dei risultati idonei che hanno presentato la domanda entro il 30 aprile 2022. Costoro riceveranno contributi mensili fino ad euro 1.380 per ben 3 anni e non solo. Infatti l’INPS assicura anche servizi di assistenza alla persona, ad esempio servizi professionali resi da psicologi come supporti alla famiglia, da fisioterapisti, logopedisti. Nonché servizi a carattere extra domiciliare, come interventi volti alla crescita delle capacità relazionali o cognitive e a prevenire l’evoluzione della patologia degenerativa.

Gli interessati alla graduatoria dovranno avere il numero di protocollo INPS, in quanto per ragioni di privacy l’Istituto indica esclusivamente quest’ultimo. Il numero di protocollo è riportato nella ricevuta che è stata inviata all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda altrimenti sarà reperibile online.

Chi non è riuscito a presentare la domanda entro il 30 aprile, potrà farla a partire dal prossimo mese. Infatti dal 1° luglio i titolari di Legge 104 avranno 1.380 euro al mese per 3 anni presentando una semplice domanda. Gli importi dei contributi varieranno a seconda delle condizioni di gravità e della fascia corrispondente allo stato di bisogno. Per esempio con un ISEE fino a 8.000 euro i disabili in condizioni gravissime appartenenti alla Fascia I potranno avere 1.380 euro al mese.

Approfondimento

Con la Legge 104 oltre a 1.380 euro al mese per tre anni si potranno ottenere gratuitamente anche queste importanti prestazioni

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te