Attenzione questo uccello è pericolosissimo e se lo incontriamo rischiamo di morire, ecco un consiglio su come salvarci

Alcuni uccelli sono macchine letali, ma solitamente i loro attacchi sono rivolti verso piccoli animali. Non siamo quindi abituati ad avere paura degli uccelli, anche se di grossa taglia e muniti di artigli. C’è però un uccello poco conosciuto che per le sue abitudini è definito il più pericoloso del mondo. Bisogna quindi fare attenzione: questo uccello è pericolosissimo e se lo incontriamo rischiamo di morire, ecco un consiglio su come salvarci.

Un animale pericoloso

Parliamo infatti del casuario. Questo uccello è unico nel suo genere, a cominciare dal suo aspetto, a partire dalla testa munita di una particolare cresta. Come gli struzzi è infatti un abile corridore non più in grado di volare. Può raggiungere anche i 45 kg di peso e i due metri di altezza. Ma non solo, questo uccello può raggiungerei 50 km/h in corsa. Anche le sue capacità di salto sono notevoli: è in grado di effettuare salti di un metro e mezzo di altezza.
Ciò che rende il casuario un animale letale sono però le sue zampe. Queste sono infatti munite di affilati artigli, alcuni dei quali raggiungono anche i 12 cm di lunghezza. Fortunatamente è raro incontrare un casuario. Che fare però quando ciò accade?

Evitare brutte sorprese

I casuari sono diffusi principalmente in Australia e Papua Nuova Guinea. Sono però presenti anche in alcuni zoo o in abitazioni private in giro per il mondo. Per noi italiani è quindi raro incontrare un casuario. Se però ci ritroviamo in viaggio nei suoi Paesi natali potremo incontrare nella foresta questo uccello. In questo caso dobbiamo fare attenzione: questo uccello è pericolosissimo e se lo incontriamo rischiamo di morire, ecco un consiglio su come salvarci.

Il casuario è solitamente un animale timido e schivo.
Secondo le statistiche la maggior parte degli attacchi sono stati causati dall’incontro diretto con l’uomo. Circa il 70% di questi hanno a che fare col cibo. In questi casi le persone avevano offerto del cibo al casuario o l’uccello ha cercato di rubare del cibo alle persone. In diversi casi, inoltre, le vittime sono state colpite quando riverse a terra. Su 150 attacchi studiati nel 2003, solo uno è stato però fatale. Il consiglio è però quello di lasciare stare gli animali, nascondere il cibo e allontanarsi appena possibile. In alternativa è consigliato buttare il cibo a terra, in modo che il casuario si distragga attratto dal pasto.

Consigliati per te