Attenzione, ecco la trappola mentale dietro al reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza è stata una misura che ha aiutato molte famiglie italiane. In un periodo di crisi è normale che lo Stato aiuti le famiglie deboli anche se i sussidi nascondono delle trappole. Attenzione, ecco la trappola mentale dietro al reddito di cittadinanza.

Il nostro gruppo sociale

L’economia e la sociologia ci possono spiegare come e perché il reddito di cittadinanza cela una trappola. Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo già analizzato una parte del fenomeno, chiedendoci se convenga davvero percepirlo. Il punto qui però è un altro: percepire il reddito di cittadinanza può essere una vera e propria trappola.

Si tratta dell’hedonic treadmill, ovvero della nostra percezione della felicità. Tutti noi cerchiamo di essere più felici di giorno in giorno, di migliorare la nostra vita e renderla più interessante. Tuttavia, siamo animali sociali e cerchiamo sempre di compararci alle altre persone per capire se la nostra vita è soddisfacente o no.

In particolare, non ci compariamo a persone che sappiamo già essere più o meno fortunate o sfortunate di noi. Spesso noi ci confrontiamo con persone che sono simili a noi, persone del nostro gruppo sociale o della nostra famiglia. Quando tutti i nostri amici o tutta la nostra famiglia sono nella nostra stessa situazione, avvertiamo quantomeno un sentimento di sollievo. Sapendo che tutti quelli simili a noi stanno nella nostra stessa situazione, ci diamo quasi per vinti e non cerchiamo di migliorare la nostra vita.

Partendo da questa presa d’atto, se inseriamo la questione del reddito di cittadinanza capiamo bene che se una persona vicina a noi lo percepisce, lo vorremmo percepire anche noi. Una volta ottenuto, corriamo il grande rischio di sederci, di non voler più cercare di migliorarci e di riqualificarci.

E, dopo qualche settimana di gioia, ci rendiamo conto che in realtà essere sussidiati per non fare nulla non è la massima aspirazione a cui potremmo e dovremmo ambire. Pertanto attenzione: ecco la trappola mentale dietro al reddito di cittadinanza.

Consigliati per te