Arrivano 300 euro di Bonus energia, l’esenzione addizionale IRPEF con ISEE fino a 35.000 euro e sconto sulla tassa automobilistica per questi cittadini

Sono in arrivo belle novità per i cittadini del Lazio grazie alla recente manovra redistributiva approvata dalla Regione. A inizio settimana il Consiglio ha adottato le “Misure per la riduzione della pressione fiscale e incremento del fondo speciale di parte corrente”.

In sostanza è aumentato il plafond delle risorse da redistribuire sotto forma di minori tasse (quelle di competenza regionale). A trarne maggiore vantaggio sono le fasce di contribuenti con i redditi più bassi e comunque individuati da precise soglie ISEE.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Sintetizziamo le principali novità, anticipando solo che arrivano 300 euro di Bonus energia, l’esenzione addizionale IRPEF ed altro ancora.

L’esenzione dell’addizionale IRPEF

Nella Legge di Bilancio 2022, il Governo ha modificato l’IRPEF riducendo il numero dei scaglioni e le aliquote corrispondenti. Abbiamo già illustrato quali sono le nuove fasce di reddito e che in alcuni casi i guadagni arrivano anche a 765 euro.  

Ora, sul fronte IRPEF la Giunta laziale ha confermato la non applicazione della maggiorazione per i redditi inferiori ai 35.000 euro. Una riduzione che significa più soldi (e più capacità di spesa) per le famiglie coinvolte.

Il Bonus energia di 300 euro

Nell’intento di contrastare il caro energia e alleviare le spese su questo fronte, ecco la misura ad hoc adottata dalla Regione. Si tratta del Bonus energia di 300 euro e l’aiuto è concesso sotto forma di detrazione.

La misura, in particolare, va a beneficio dei soggetti il cui reddito imponibile (ai fini dell’addizionale regionale all’IRPEF) è compreso tra i 35mila e i 40mila euro.

Arrivano 300 euro di Bonus energia, l’esenzione addizionale IRPEF con ISEE fino a 35.000 euro e sconto sulla tassa automobilistica per questi cittadini

All’interno delle “Misure per la riduzione della pressione fiscale” troviamo anche un sostegno per alcune imprese. In questo caso l’ambito di intervento riguarda l’IRAP, l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive. La Regione laziale ha previsto che la maggiorazione dello 0,92% dell’IRAP continuerà a non essere applicata.

La disposizione, tuttavia, non è trasversale ma vale solo per alcune imprese. Ad esempio troviamo le imprese femminili di nuova istituzione con valore della produzione netta, nel Lazio, non superiore a 100mila euro.

Ancora, abbiamo i comuni montani, i soggetti operanti nei settori di attività artistiche, teatrali, culturali e le librerie. Vi rientrano anche le imprese nate nel 2022 da parte di disoccupati over 50 e con valore della produzione netta (nel Lazio) non superiore a 100mila euro. E ancora altre categorie di attività.

Il taglio sulla tassa automobilistica

Infine un altro beneficio rimanda alla tassa automobilistica. Abbiamo già visto quando il bollo auto non si paga in tutto o in parte, oltre ai beneficiari della Legge 104.

Su questo tema, il Consiglio della Regione Lazio ha previsto una riduzione del 5% della tassa automobilistica regionale a partire dal 1° gennaio del 2023.

Approfondimento

Boccata d’ossigeno per chi non ha pagato queste rate del debito perché l’Agenzia delle Entrate avvisa che può rientrare nella sanatoria.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te