4 soluzioni per andare in pensione a 62 anni subito senza attendere i 67 anni di età per la pensione di vecchiaia

Nell’attesa della nuova riforma pensioni nel 2022 e nell’incertezza di quello che potrà succedere, sono molti i lavoratori che valutano la possibilità di uscire prima dal lavoro. Ci sono 4 soluzione per andare in pensione a 62 anni subito senza attendere i 67 anni di età per la pensione di vecchiaia. Nel 2021 è possibile accedere a varie misure di pensioni INPS ma tutte con requisiti particolari. Analizziamo quelle che permettono l’accesso a 62 anni.

4 soluzioni per andare in pensione a 62 anni subito senza attendere i 67 anni di età per la pensione di vecchiaia

La riforma pensione 2021 ha prorogato l’Opzione Donna, l’APE Sociale e la pensione anticipata Quota 100.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

La pensione anticipata Quota 100 termina il suo triennio sperimentale il 31 dicembre 2021 e non sarà più rinnovata.

La Quota 100 per tutto il 2021 permette di accedere alla pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi.

Invece, la Pensione anticipata “Opzione Donna” che è prorogata ogni anno, probabilmente sarà rinnovata anche nel 2022 e c’è la possibilità che diventi strutturale. Questa misura dedicata alle donne permette il pensionamento con 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome. Il requisito contributivo richiede 35 anni di contributi utili.

APE Sociale e RITA

L’APE Sociale permette l’accesso con 63 anni di età e 30 anni di contributi se appartenenti alle seguenti tutele: disoccupati; caregiver, invalidità superiore al 74%. Con 36 anni di contributi se si svolge un lavoro gravoso e usuranti.

Questa misura probabilmente sarà prorogata nel 2022 ma si prevede anche un potenziamento. Nel 2021 la domanda si può presentare entro e non oltre il 30 novembre.

C’è ancora un’altra misura poco conosciuta ma che permette l’uscita anticipata a 62 anni, cinque anni prima dell’età pensionabile. Si tratta della Rendita Integrativa temporanea Anticipata (RITA) e prevede l’accesso con 62 anni e minimo 20 anni di contributi. Inoltre, è richiesto almeno 5 anni di contributi in un fondo pensione.

Consigliati per te