1 titolo farmaceutico impegnato nella ricerca al vaccino anti-coronavirus, con grandi potenzialità

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

1 titolo farmaceutico impegnato nella ricerca al vaccino anti-coronavirus, con grandi potenzialità. Di chi si tratta? Anche se Inovio (NASDAQ:INO) non ha fornito buoni numeri nel suo recente rapporto sui ricavi, il mercato ha premiato il titolo. Lo ha fatto con una spinta al rialzo basata sulle aspettative riguardanti il suo progresso nei confronti di INO-4800, il suo potenziale vaccino per il Covid-19. Sebbene non vi sia alcuna garanzia che l’azienda emerga come la vincitrice di questo ambizioso progetto, ha dimostrato di potersi muovere rapidamente in questa fase di sviluppo. Veniamo ai numeri. Inovio ha riportato ricavi per 1,3 milioni di dollari, mancando le aspettative degli analisti di 1,91 milioni di dollari. Ha chiuso il periodo in esame con una perdita netta di 32,5 milioni di dollari, pari a 0,26 dollari per azione. Una situazione comune per le società di biotech.

Alla fine del trimestre, liquidità, disponibilità liquide e investimenti a breve termine sono ammontati a 270 milioni di dollari.

La società ha dichiarato in aprile di aver aggiunto al totale altri 121,7 milioni di dollari. Inovio ha anche ricevuto sovvenzioni dall’IVI, così come dalla Gates Foundation, dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e dal CEPI. La società si aspetta ancora maggiori fondi per sviluppare un vaccino per il Covid-19. In condizioni normali, il mancato guadagno avrebbe messo sotto pressione il prezzo delle azioni di Inovio. Di questi tempi, invece, il mercato sta guardando principalmente ai suoi progressi nello sviluppo del vaccino anti Covid-19. Ecco perché il titolo ha grandi potenzialità.

1 titolo farmaceutico impegnato nella ricerca al vaccino anti-coronavirus, con grandi potenzialità

La ragione principale per cui Inovio ha attirato così tanta attenzione da parte degli investitori negli ultimi mesi è stata la copertura mediatica del suo lavoro su un vaccino per la cura di Covid-19. E’ un campo affollato (fortunatamente), e gli investitori sono ottimisti sulle possibilità dell’azienda di essere uno dei protagonisti. In questo momento Inovio sta conducendo una sperimentazione clinica di fase 1 per INO-4800, che include 40 partecipanti volontari adulti. Se i risultati sono positivi, cosa che si saprà verso l’ultima parte di giugno, l’azienda si sposterà verso un trial clinico per 2/3 mesi in estate, supponendo che riceva l’approvazione delle autorità di regolamentazione.

Con la posta in gioco che c’è, e la ricompensa estremamente elevata, è ovvio che la società che fornirà il primo trattamento efficace al Covid-19 genererà miliardi in ricavi e guadagni. Considerare Inovio in prima linea per questo risultato non può essere considerato altro che una speculazione, al momento. Ma, probabilmente, ha le stesse probabilità dei suoi concorrenti di arrivare al risultato per prima. D’altra parte, se l’azienda fallisce nel suo intento, il suo valore crollerà molto rapidamente. Per questo motivo il titolo Inovio potrebbe essere considerato più un titolo adatto al trading, che a un investimento a lungo termine.

In conclusione

La società non sta solo ricercando un vaccino per il Covid-19. Ha anche un altro farmaco in sviluppo, un anticancerogeno per le zone anali e vulvari. Ovviamente, la sperimentazione su quest’ultimo è molto rallentata. Se Inovio è in grado di sfondare con il vaccino, l’impatto sulle sue linee sarebbe multimiliardario. Se non è in grado di farlo, le sue prospettive future si offuscherebbero moltissimo, in quanto il mercato dovrebbe ridurre significativamente le aspettative con il solo farmaco anti cancerogeno al centro dell’attenzione. Un altro potenziale negativo è che proprio quest’ultimo potrebbe non avere successo, il che metterebbe la società in una situazione pericolosa.

La buona notizia è che l’azienda ha un bilancio solido, e ha il capitale per continuare a lavorare sul potenziale vaccino. Ha anche abbastanza capitale per operare per “più anni”. Per le ragioni sopra menzionate, ribadiamo che il titolo abbia grandi potenzialità, come ogni titolo biotech che si rispetti, ma il suo possesso a lungo termine include un rischio elevato.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te