1.990 euro al mese e numerosi benefit per lavoratori disposti a trasferirsi in una delle capitali d’Europa più amate

Trovare un lavoro in Italia non è semplice. Per molti sarebbe una manna trovare un lavoro con uno stipendio superiore ai 1.500 euro mensili. Questo è il motivo per cui molti laureati, ma anche molti giovani senza un titolo di dottore, si recano all’estero in cerca di fortuna. Molte delle capitali europee offrono non solo nuove opportunità di lavoro ma anche condizioni di vita migliori.

In Europa, in una delle capitali, si può ottenere un posto di lavoro con uno stipendio lordo mensile che supera abbondantemente quella cifra. Il contratto è a tempo indeterminato e comporta anche numerosi benefit. Dublino è una delle capitali più amate dai giovani. Qui sono disponibili 11 posti per educatore nella scuola d’infanzia e in quella primaria.

Il contratto è a tempo determinato e prevede uno stipendio che parte da una base di 1.990 euro al mese. A questi vanno aggiunti numerosi benefits tra cui, pranzo pagato, parcheggio gratuito per chi si muove in auto, premi annuali al raggiungimento dei target. Inoltre è prevista anche una formazione iniziale e uno sviluppo professionale continuo.

1.990 euro al mese e numerosi benefit per lavoratori disposti a trasferirsi in una delle capitali d’Europa più amate

Per concorrere a questo posto di lavoro è necessario il livello minimo FETAC 5 in assistenza all’infanzia o un titolo equivalente. Inoltre occorre conoscere la lingua inglese a livello B1. Per partecipare alla selezione occorre registrarsi sulla piattaforma Eures Tms inserendo il proprio curriculum vitae in lingua inglese.

Gli insegnanti dovranno aiutare i bambini nello sviluppo, fisico, sociale e intellettuale oltre che nel linguaggio. Gli educatori dovranno giocare con i bambini e curarne ogni aspetto nelle ore in cui questi sono con loro.
Le candidature per questo ruolo devono essere presentate entro il 31 luglio prossimo.

Andare a vivere in Irlanda è sicuramente una scelta di vita. L’isola ha numerosi vantaggi ma anche alcuni svantaggi. Tra i vantaggi sicuramente possiamo elencare una burocrazia snella e veloce, una popolazione molto sociale, un ambiente cosmopolita e bassa criminalità. Inoltre le città sono a misura d’uomo compresa Dublino. In più c’è il vantaggio che in Irlanda si utilizza l’euro e i voli sono decisamente low cost.

Ma ci sono anche gli aspetti negativi come i costi degli affitti molto alti e in generale il costo della vita elevato. Uno stipendio di 1.990 euro lordi potrebbe sembrare molto in Italia ma forse non è così tanto in Irlanda, rispetto al costo della vita.

Chi volesse andare a vivere e lavorare all’estero invece di Dublino potrebbe scegliere un’altra capitale. Per esempio potrebbe andare a cercare lavoro in uno dei 5 Paesi in testa alla classifica del World happiness report. Il WHR è la classifica dei Paesi in cui la popolazione vive più felicemente. Ai primi 10 posti ci sono quasi tutti Paesi europei, alcuni di questi ad un passo dall’Italia.

Approfondimento

I 3 segreti per lavorare in modo efficiente e guadagnare da casa, grazie allo smart working

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te