Vietato assegnare i compiti per il lunedì, lo dice la legge

compiti

 Sebbene gli insegnanti facciano orecchie da mercante è vietato assegnare i compiti per il lunedì, lo dice la legge.

Non è un’invenzione di qualche studente zuzzurellone o una delle tante bufale del web, ma una circolare del Ministero.

La circolare ministeriale 14 maggio 1969, n. 177, recita “agli alunni delle scuole elementari e secondarie di ogni grado e tipo non vengano assegnati compiti scolastici da svolgere o preparare a casa per il giorno successivo a quello festivo”. Quindi in altre parole niente studio nel weekend, neanche in preparazione di compiti in classe per il lunedì.

La motivazione alla base dell’emissione di questa circolare è molto semplice: il tempo trascorso dai ragazzi in famiglia a svolgere attività diverse dallo studio è indispensabile per la loro crescita.

Inoltre le attività extrascolastiche, intese come sport e svago, contribuiscono alla formazione della personalità del minore e sono pertanto imprescindibili.

Indice dei contenuti

Vietato assegnare i compiti per il lunedì, lo dice la legge

Come mai allora i nostri ragazzi continuano ad essere oberati di compiti nei weekend?

La circolare ministeriale del 1969 è stata negli anni riesaminata ed integrata.

Nelle modifiche successive il Ministero ha integrato con informazioni su eventuali eccezioni alla linea di condotta generale. È diventato lecito assegnare i compiti nei giorni festivi in caso di scrutini, esami o se il monte ore non risultasse sufficiente allo svolgimento dell’intero programma.

Facile immaginare come i casi di eccezione citati siano applicabili a qualsiasi situazione scolastica.

Il colpo di grazia del 1999

“Fatta la legge trovato l’inganno”. Questa volta ad aggirare la norma dello Stato sono state le istituzioni.

Il D.P.R. dell’8 marzo 1999 definisce l’autonomia scolastica di ogni istituto, abolendo quindi definitivamente il divieto di assegnare i compiti il giorno successivo a quello festivo.

E allora cosa dire ai nostri ragazzi? Semplicemente che se ci sono riusciti tutti quelli che sono andati a scuola prima di loro possono farcela tranquillamente. Studiando con metodo ed impegno ci sarà tempo per ogni cosa; sport, svago, famiglia, tutte indispensabili per diventare adulti migliori.

Consigliati per te