Sembra incredibile ma rischia 4 anni di reclusione e un ingente risarcimento il vicino di casa per questo comportamento

Non è sempre facile gestire i rapporti di vicinato, ma è davvero importante tenerli buoni. Infatti, purtroppo capita spesso di avere vicini maleducati. Vicini che, magari, tengono il volume della televisione troppo alto, il cui cane abbaia a tutte le ore oppure che si divertono a spostare oggetti continuamente.
Il dialogo è la prima soluzione da adottare in caso di comportamenti ripetuti e maleducati, che non si possono sopportare sul lungo termine. Molte volte nemmeno il dialogo funziona e tanti vicini non provano nemmeno a ragionare.

I rapporti di buon vicinato

E allora bisogna coinvolgere l’amministratore di condominio o, peggio, il giudice. Avere dei buoni vicini di casa, dunque, è fondamentale. La stessa cosa si può dire per il proprietario di casa o l’inquilino.
È molto importante che anche i rapporti tra questi 2 soggetti, nello svolgimento del contratto di affitto, siano buoni. Infatti, ci possono essere proprietari di casa invadenti, che entrano continuamente nella casa data in affitto. Solo pochi sanno che questo comportamento è del tutto illecito e può portare alla reclusione e al risarcimento del danno.

Tornando al rapporto tra vicini, possiamo dire che ci sono diversi tipi di comportamento e diversi tipi di gravità per ciascun tipo di comportamento. Alcuni atteggiamenti o azioni dei propri vicini, per quanto fastidiose, vanno rispettate. Questo perché la vita in città è fatta anche di atteggiamenti da parte di altri soggetti che ci piacciono meno, insomma fa parte del gioco. Quando, però, i comportamenti dei vicini superano questa soglia di tollerabilità, allora, dobbiamo agire. Dobbiamo far rispettare i nostri diritti, soprattutto quando le azioni dei vicini sono particolarmente gravi.

Sembra incredibile ma rischia 4 anni di reclusione e un ingente risarcimento il vicino di casa per questo comportamento

Un esempio di comportamento grave del vicino, ha portato quest’ultimo in Corte di Cassazione, con la recente sentenza 22594 del 2022.
Era il caso di un soggetto che lasciava la propria auto parcheggiata di fronte al portone dell’abitazione del vicino, impedendogli l’accesso. La Corte ha spiegato che questo comportamento, oltre ad essere molto maleducato, può configurare reato. In particolare, si tratta del reato di violenza privata. Sembra incredibile ma rischia 4 anni di carcere chi porta avanti questo atteggiamento.

L’articolo 610 del codice penale, infatti, punisce chi, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare o omettere qualcosa. Secondo la Cassazione impedire l’accesso alla propria abitazione, anche con il posteggio dell’auto, porta alla commissione di questo reato. Attenzione, allora, ai comportamenti tra vicini perché per gli atteggiamenti maleducati possono esserci conseguenze molto più gravi di quello che si crede.

Approfondimento

Ecco come difendersi dai vicini rumorosi anche se siamo inquilini in affitto

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te