Scontrino elettronico, cosa c’è da sapere?

È da diverse settimane che si parla delle novità fiscali presentate per il nuovo anno. L’Agenzia delle Entrate adotta nuove misure di avanguardia per monitorare le transazioni commerciali in tempo reale. Come non arrivare impreparati all’emissione delle ricevute fiscali? Sullo scontrino elettronico cosa c’è da sapere?  Dal primo gennaio è entrato in vigore l’obbligo di memorizzare e trasmettere per via telematica i corrispettivi. Commercianti, professionisti e artigiani sono obbligati a munirsi di un registratore di cassa elettronico adatto alla trasmissione dei dati. Il nuovo registratore è in grado di memorizzare i dati di acquisto di beni e servizi. A fine giornata, lo stesso, genera una file Xml che viene direttamente inviato all’Agenzia delle Entrate. Molti commercianti e professionisti si sono posti numerose domande in merito ed è bene dire che non tutti sono obbligati a munirsi di registratore elettronico e ad emettere il relativo scontrino.

Chi deve adeguarsi e chi no allo scontrino fiscale

A proposito di scontrino elettronico cosa c’è da sapere? Numerosi professionisti hanno scelto di conservare i propri registratori e di far apportare le dovute modifiche per la trasmissione. Grazie all’installazione di un server RT è possibile avviare l’invio delle informazioni utili all’Agenzia delle Entrate. Come dicevamo, non tutti sono obbligati all’adeguamento. Anzitutto, la nuova normativa è valida indipendentemente dal regime fiscale a cui si appartenga, forfettario o no. Le categorie che fanno eccezione sono quelle individuate nell’articolo 22 del DPR 633 del 1972. In tale articolo rientrano tutti coloro che esercitano la propria attività all’aperto o a domicilio. Parliamo di riparatori, idraulici, elettricisti, parrucchieri a domicilio etc. Le suddette categorie possono semplicemente emettere fattura. Si tratterà di fattura elettronica per tutti coloro che non rientrano nel regime forfettario.

Arriva il bonus del 50% per il nuovo registratore

Per tutti coloro che dovranno adeguarsi, ci sono delle buone notizie circa i nuovi provvedimenti. Molti di coloro che si sono chiesti sullo scontrino elettronico cosa c’è da sapere, le risposte giungono in fretta e portano buone nuove. La rivoluzione digitale della propria attività permetterà di modernizzare i processi di comunicazione dati tanto all’Agenzia delle Entrate quanto al commercialista. Inoltre, per chi acquista un nuovo registratore è previsto un bonus del 50% sull’acquisto. Si tratta di uno sconto fiscale di un importo massimo di 250 euro e sarà valido nel 2020. Sarà opportuno che tutti si affrettino ad effettuare l’acquisto e a beneficare di tale bonus.

Approfondimento

Articoli precedenti sull’argomento

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.