Quando è possibile riscattare il fondo pensione

Chiunque aderisca ad un fondo pensione, ha l’opportunità di riscattarlo in maniera totale o parziale. Per riavere indietro i soldi versati in un fondo pensione, si offrono due possibilità: fare ricorso ad una anticipazione, oppure ottenere il riscatto del fondo. Quando ciò è possibile, si pone l’obbligo di rispettare alcune norme che il sottoscrivente accetta al momento dell’istituzione del fondo. Solitamente, si parla di riscatto quando l’interessato richiede l’erogazione del capitale maturato fino a quel momento. Le banche presso le quali si ha istituito il fondo, vincolano la richiesta di riscatto a particolari condizioni. Queste condizioni sono regolamentate dalla commissione di vigilanza sui fondi pensione che individua dei casi ben specifici.

Cosa cambia tra anticipazione e riscatto

Quando un contribuente mira a realizzare una pensione elevata rispetto al previsto, punta talvolta sul fondo pensioni. Al momento del pensionamento è possibile ottenere il riscatto del fondo. Si parla di riscatto totale del fondo pensione, quando ci si riferisce alla chiusura totale e alla liquidazione della posizione maturata. Il riscatto va distinto dall’anticipazione. Quest’ultima, copre in misura variabile tra il 50% e il 100% la quota di fondo maturato e si chiede per far fronte a spese straordinarie. Tali spese, sono regolamentate dallo statuto del fondo stesso e sono soggette a vincoli. Nel caso in cui si richieda il riscatto, esso può essere parziale o totale.

Quando è possibile riscattare il fondo pensione?

Quando è possibile riscattare il fondo pensione? I casi in cui si offre tale possibilità sono:

  • quando cessano i requisiti di adesione al fondo. Questo indipendentemente dagli anni utili al raggiungimento della pensione;
  • quando cessa l’attività lavorativa e ne consegua un periodo di inoccupazione superiore a 48 mesi;
  • quando cessa l’attività lavorativa con conseguente periodo di inoccupazione tra i 12 e i 48 mesi, oppure con alcune procedure di mobilità o cassa integrazione;
  • nei casi di invalidità permanente;
  • in caso di morte del lavoratore o quando cessano i requisiti di partecipazione al fondo per altre ragioni.

Per richiedere il riscatto del fondo pensione è sufficiente compilare un apposito modulo fornito dal fondo di appartenenza. I tempi utili alla liquidazione variano in base alle normative interne di ciascun fondo. Anche gli importi relativi alle tassazioni sul riscatto variano in base a diversi fattori. Il consiglio, dunque, quando si sottoscrive un fondo pensione è quello di valutare anche i fattori che concorrono ad un eventuale riscatto. Considerare le condizioni di liquidazione ed i tempi utili, è molto importante per i futuri pensionati.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.