Quale giacenza media serve per l’ISEE 2021

Tra i numerosi documenti che il contribuente deve presentare al fine di ottenere l’ISEE 2021, vi rientra la giacenza media. Si tratta di un dato indispensabile al fine di avviare l’iter che porta ad ottenere il modello ISEE. Relativamente al modello per l’anno in corso vediamo dunque quale giacenza media serve per l’ISEE 2021.

A cosa serve

Il termine ISEE è un acronimo che esprime l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Si tratta di uno strumento che enti pubblici e privati utilizzano al fine di verificare la situazione economica di un nucleo familiare. È assai frequente che il cittadino necessiti di presentare un modello ISEE aggiornato laddove intenda partecipare a procedure di concorso per l’ottenimento di: borse di studio, sussidi economici o bonus di vario genere. Nella generalità dei casi, uno dei criteri di ammissibilità ad un determinato beneficio prevede un determinato requisito di ISEE. Tale valore misura il livello economico complessivo del nucleo familiare. Difatti, i redditi considerabili per il computo del valore complessivo sono quelli che producono tutti i familiari coabitanti inclusi nello stato di famiglia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Quale giacenza media serve per l’ISEE 2021 e come fare se la situazione economica è peggiorata

Il cittadino che intenda ottenere il modello ISEE 2021 può procedere alla compilazione dei dati in diversi modi. Egli può operare in maniera autonoma, fruendo del servizio sul portale INPS, oppure rivolgendosi ad un CAF o altro ente autorizzato. Il primo step consiste nell’ottenimento della DSU, ossia la Dichiarazione Sostitutiva Unica. In questa fase si compilano tutte le voci che interessano i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali del nucleo familiare. È proprio in tale momento, dunque, che si dovranno inserire i dati che emergono dalla giacenza media del conto corrente bancario o postale. A tal proposito, chiunque non avesse ancora provveduto a richiederla, può sapere come ottenere la giacenza media del conto corrente consultando la guida presente qui. Molti si domanderanno quale giacenza media serve per l’ISEE 2021.

La giacenza media che si deve richiedere per l’ISEE 2021 è quella relativa all’anno 2019 secondo quanto prevede il D.L. n. 34/2019. Nel caso in cui la situazione reddituale non descriva quella attuale, è utile sapere che si può richiedere l’ISEE corrente che ha validità di 6 mesi. Al fine di ottenere l’ISEE corrente, è bene ricordare che il cittadino deve essere in possesso di un ISEE in corso di validità. Chiunque si ritrovi, ad esempio, in situazioni di perdita del lavoro, cassa integrazione o variazione reddituale superiore al 25%, può avvalersi dell’ISEE corrente.

Consigliati per te