Non tutti lo sanno ma spetta un aumento di stipendio tra 18 e 41 euro al mese ogni biennio per chi lavora in questo settore

Per il lavoratore dipendente, che non sempre se ne accorge, lo stipendio cresce sempre. C’è, infatti, una voce dello stipendio che è legata al periodo trascorso in azienda che si somma allo stipendio lordo mensile. Si tratta degli scatti di anzianità che decorrono dalla data in cui un dipendente è stato assunto. Gli scatti variano, sia nel calcolo che nel riconoscimento, in base al contratto collettivo. Sono proprio i CCNL a disciplinare sia il numero di scatti spettanti nella vita lavorativa che il loro ammontare. Non tutti lo sanno ma spetta un aumento periodico di stipendio a tutti i lavoratori dipendenti.

Gli scatti di anzianità

È bene chiarire subito che gli scatti di anzianità sono un diritto imprescindibile del lavoratore. Non dipendono quindi dalla volontà del datore di lavoro che è obbligato a riconoscerli. Cambiano in base al contratto, come abbiamo detto, e l’ammontare è diverso anche in base al livello di inquadramento. In alcuni CCNL è previsto uno scatto di anzianità ogni 2 anni, in altri ogni 3 anni. Mentre alcuni prevedono scatti fino al pensionamento altri ne prevedono in numero limitato. Per questo è importante, per il lavoratore, conoscere quanto previsto dal proprio contratto collettivo.

Come abbiamo detto l’aumento spetta in base al livello di inquadramento. In caso di cambio di qualifica del dipendente i diversi CCNL possono prevedere:

  • che gli scatti maturati fino a quel momento siano azzerati e assorbiti nell’aumento dello stipendio dovuto al passaggio di livello;
  • che gli scatti maturati vengano ricalcolati in base al nuovo livello di inquadramento.

Non tutti lo sanno ma spetta un aumento di stipendio tra 18 e 41 euro al mese ogni biennio per chi lavora in questo settore

Nel contratto Metalmeccanici Industria gli scatti di anzianità hanno cadenza biennale e spettano per 5 volte. Questo significa che nei primi 10 anni di lavoro per 5 volte, ogni 2 anni, al lavoratore spetta un aumento di stipendio. Che sarà commisurato al proprio livello di inquadramento. Quindi:

  • al primo livello spettano 18,49 euro al mese;
  • secondo livello 21,59 euro al mese;
  • terzo livello ed il terzo livello super 25,05 euro al mese;
  • quarto livello 26,75 euro al mese;
  • quinto livello 29,64 euro al mese;
  • quinto livello super 32,43 euro al mese;
  • sesto livello 36,41 euro al mese;
  • settimo e l’ottavo livello 40,96 euro al mese.

Gli scatti di anzianità nel CCNL Metalmeccanici Industria non possono essere assorbiti da eventuali aumenti di stipendio riconosciuti anche per merito.

Approfondimento

In pochi lo sanno, ma basta superare un certo limite di reddito per dover restituire 1.200 euro a fine anno

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te