L’inverno non è certo finito, pioggia e neve in arrivo per un febbraio da brivido non solo in montagna ma anche in pianura

Le temperature di queste settimane, in alcune parti d’Italia, fanno davvero pensare che l’inverno sia ormai alle spalle. Non piove da diverse settimane, la neve sembra ormai un pallido ricordo anche a quote alte. Insomma, ci stiamo davvero preparando alla primavera? In molti lo sperano, ma febbraio smentirà, come spesso sta capitando negli ultimi anni, anche i pensieri più ottimisti. Il freddo ritornerà, ma non solo, arriveranno abbondanti precipitazioni, sia di carattere piovoso che nevoso, anche a bassa quota.

Godiamoci, quindi, ancora questi primi giorni miti di febbraio, perché già dal prossimo fine settimana lo scenario potrebbe davvero cambiare. Dalla penisola scandinava, infatti, arriverà un fronte di aria fredda che porterà abbondanti precipitazioni e calo drastico delle temperature. Sulla scorta di quanto già avvenuto nel 2018, questo potrebbe rivelarsi il mese più freddo dell’anno, con tanti saluti alle giornate della merla. Sempre in tema di tradizioni, il giorno a cui fare attenzione sarebbe il 2 di febbraio, ovvero la Madonna della Candelora. Se dovessero esserci sole e vento, il proverbio dice che l’inverno è finito, nel caso in cui ci fossero pioggia e neve, sarebbe lungi dal finire.

L’inverno non è certo finito, pioggia e neve in arrivo per un febbraio da brivido non solo in montagna ma anche in pianura

Al di là di detti e luoghi comuni, però, il maltempo dovrebbe colpire l’Italia partendo dal Sud, con le precipitazioni che dovrebbero colpire in abbondanza il versante tirrenico. Attesa neve anche intensa tra Marche, Abruzzo e Molise, anche a quote più basse. Sarà soprattutto e insolitamente il Centro-Sud a essere più interessato dalle precipitazioni. Avverrà qui quello che sta già succedendo a Grecia e Turchia, colpite da forte maltempo in questi giorni. Spesso di origine temporalesca e accompagnate da vento forte, si teme che ci possano essere piogge abbondanti soprattutto su Calabria e Sicilia.

Il Centro-Nord, invece, dovrebbe godere ancora di qualche giorno di sereno, prima di essere colpito dalla perturbazione proveniente dalla Scandinavia. Tuttavia, l’anticiclone delle Azzorre potrebbe fronteggiare bene l’arrivo dell’aria fredda e il sereno dovrebbe comunque resistere, seppur con temperature più basse. L’inverno non è certo finito, pioggia e neve sono in agguato, ma febbraio, come da tradizione, sarà un mese pazzo. Ci sarà alternanza di giornate molto fredde ad altre miti. Gli amanti dello sci, soprattutto al Centro-Sud, possono tornare a sperare di poter riassaggiare ancora la neve fresca. Per quelli del Centro-Nord, invece, sarà più complicato, ma potrebbero godere comunque di un buon clima in previsione della settimana bianca.

Consigliati per te