Le detrazioni spese per agenzia immobiliare nel modello 730 si ottengono in questa maniera

In fase di compilazione del modello 730/2021 il contribuente potrà portare in detrazione IRPEF le spese per l’intermediazione immobiliare per acquisto della casa. Esistono delle regole ben precise che consentono di ottenere questa agevolazione fiscale che è utile conoscere per non perdere il beneficio. Le detrazioni spese per agenzia immobiliare nel modello 730 si ottengono in questa maniera nella dichiarazione dei redditi 2021.

Quali regole per beneficiare delle detrazioni per l’intermediazione immobiliare

Quando solitamente si acquista una casa, si deve mettere in conto anche la spesa per l’intermediazione immobiliare. Generalmente, tali costi si aggirano attorno al 3%-4% del valore dell’immobile. Secondo questi dati, il contribuente che acquista una casa dal valore di 100.000 euro, dovrà corrispondere 3-4 mila euro per l’intermediazione. Forse non tutti sanno che una parte della quota relativa alla parcella dell’intermediario si può portare in detrazione. Questo determina dunque un rimborso IRPEF utile ai fini fiscali.

Come e cosa fare per ottenere tale detrazione?

Questa forma di bonus fiscale riguarda anzitutto esclusivamente gli acquirenti di un immobile, non già il rivenditore. Inoltre, la detrazione è ammissibile nella misura in cui si acquisti l’abitazione principale. Il legislatore concede le detrazioni solo per i compensi che si corrispondono ai professionisti iscritti all’albo dei mediatori immobiliari secondo la Legge n. 39/1989. A ciò si aggiunge anche l’importante regola che prevede pagamenti tracciabili come precisa la Legge n. 178/2020. Le detrazioni spese per agenzia immobiliare nel modello 730 si ottengono in questa maniera. Ora cerchiamo anche di capire qual è l’importo massimo detraibile e come inserirlo nel modello 730/2021.

Quanti soldi si posso detrarre per le spese di agenzia immobiliare

La detrazione IRPEF per le spese di intermediazione immobiliare corrisponde al 19% della quota. Questo caso specifico prevede un ammontare massimo dell’importo da portare in detrazione pari a 1.000 euro. Al fine di ottenere l’agevolazione fiscale l’acquirente della casa deve conservare i seguenti documenti: fattura dell’intermediario che documenti la spesa e una copia del rogito attestante l’atto di compravendita immobiliare. Ha esclusivo diritto alla detrazione l’acquirente dell’immobile. Nel caso gli acquirenti siano più di uno, la detrazione si divide in base alle percentuali di proprietà fino ad un massimo di 1.000 euro sempre.

Attenzione ai casi in cui la fattura non risulti intestata a una persona che non figura come proprietaria. In questo caso si rischia di perdere l’agevolazione. All’interno del modello 730 la spesa è inseribile nel Quadro E con codice 17 nei righi E8-E10. Per l’anno 2021, dunque, le detrazioni spese per agenzia immobiliare nel modello 730 si ottengono in questa maniera.

Approfondimento

Chi possiede un animale domestico può ottenere un bonus fiscale fino a 80 euro circa nel 2021

Consigliati per te