La pensione anticipata 2023, finestre e requisiti per tutti

contributi

La principale misura di pensionamento distaccata dai limiti di età si chiama pensione anticipata. Si tratta di una misura che non ha alcun problema di durata dal momento che è strutturale, così come fu varata dalla riforma Fornero nel 2011 in sostituzione delle vecchie pensioni di anzianità. Significa che anche nel 2023 potrà essere sfruttata da quanti raggiungono l’unico requisito previsto che è quello contributivo. La pensione anticipata 2023, finestre e requisiti per tutti quindi, perché non ha vincoli o limitazioni di platea. Ma la carriera lavorativa con copertura contributiva necessaria è piuttosto rilevante e lo sarà anche l’anno venturo.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Pensione anticipata cos’è?

Andare in pensione senza limiti di età è il principio unico e fondamentale della pensione anticipata ordinaria. In pratica è una misura per centrare la quale basta soltanto completare il numero di anni di contributi necessari. I requisiti per la pensione anticipata ordinaria sono congelati, e quindi anche nel 2023 resteranno i medesimi del 2022. Pertanto tutti i lavoratori a prescindere dal settore lavorativo, da problematiche fisiche o da altri fattori, potranno accedere alla pensione completando la carriera prevista.

La pensione anticipata 2023, finestre e requisiti per tutti

Per poter accedere alla pensione anticipata a qualsiasi età, gli uomini devono completare 42 anni e 10 mesi di contribuzione versata. Parliamo di contribuzione a qualsiasi titolo versato, perché sono utili anche in figurativi. Su questo però c’è una limitazione molto importante che riguarda i contributi figurativi da malattia o disoccupazione. Infatti dei 42 anni e 10 mesi di contributi necessari serve che almeno 35 di questi devono essere effettivi. In pratica devono essere neutri da contributi di malattia e disoccupazione. Questi contributi valgono per il calcolo della prestazione, ma se sono più di sette anni e dieci mesi per chi ha esattamente 42,10 anni di contributi versati, possono mettere a rischio la misura, escludendo l’interessato da questa possibilità.

Per le donne un anno di sconto rispetto agli uomini

Come detto in precedenza la pensione anticipata ordinaria è una misura priva di differenze di settore lavorativo. Una cosa però cambia perché c’è una differenza di genere. Infatti per le donne il requisito da completare è pari a 41 anni e 10 mesi di contributi. Per il resto la misura resta invariata rispetto ai colleghi uomini. Perché anche per le donne si applica il vicolo dei 35 anni effettivi di contribuzione. L’ultima cosa da sottolineare è che la prestazione prevede una finestra di 3 mesi. In pratica la decorrenza della pensione scatta decorsi tre mesi dalla data di maturazione dei requisiti.

Lettura consigliata

Pensione anticipata subito a chi completa i requisiti entro il 31 dicembre 2024

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te