In queste regioni queste auto non pagano il bollo 

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Il bollo auto è una specie di croce per gli automobilisti. Un tempo tassa di circolazione, oggi tassa di possesso. Ovvero una imposta che si paga solo per il fatto di possedere una autovettura.

Ma per alcuni automobilisti non pagare questa tassa è possibile. Basta avere un’auto elettrica o ibrida, a doppia alimentazione, (elettrica, metano o GPL). Anche se il livello di esenzione dipende dalla regione in cui si risiede.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
Magia di Stelle Premium: dai un tocco di magia alla tua casa

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Il motore elettrico non paga mai il bollo per i primi anni

Partiamo col dire che il bollo auto è sì una tassa di proprietà, ma è regionale. Quindi ogni regione applica l’importo che desidera. E così le varie esenzioni sulla tassa automobilistica variano da regione a regione in base alla alimentazione dell’auto. Tutte danno una esenzione totale alle auto elettriche, molte anche per le ibride. In queste regioni queste auto non pagano il bollo, per un certo periodo e a certe condizioni.

Una di queste è il Veneto, dove vige una esenzione di 3 anni per auto elettriche e per le ibride. Per queste autovetture il periodo di esenzione scatta dal momento della prima immatricolazione.

Nella provincia autonoma di Trento, l’esenzione è per auto a doppia alimentazione, con motore a benzina e alimentazione anche a metano, GPL o elettriche. Queste godono di 5 anni di esenzione totale dal bollo. Dal sesto anno il bollo è ridotto a ¼ dell’importo ordinario.

Esenzione anche nella provincia autonoma di Bolzano ma solo per i primi 3 anni dal momento della immatricolazione.

In queste regioni queste auto non pagano il bollo

In Lombardia hanno una esenzione del 50% per 36 mesi i veicoli ibridi ed elettrici plug in (con ricarica esterna). Esenzione per 3 anni anche per chi compra un’auto a benzina euro 6.

E sempre rimanendo al nord, per il Piemonte le esenzioni sono totali per 5 anni in caso di auto elettrica. Se l’auto è ibrida l’esenzione dal bollo è identica ma solo per auto con una potenza fino a 100 kw.

Ed anche in Valle d’Aosta le auto totalmente elettriche non pagano bollo per 5 anni, mentre per i veicoli ibridi il termine e di 3 anni.

In Emilia Romagna le auto elettriche non pagano bollo per 5 anni mentre per le ibride l’esenzione totale è ridotta a 2 anni. Per entrambe alla scadenza della esenzione totale, si paga un bollo pari al 25% della tariffa ordinaria.

Anche in Toscana l’esenzione sul bollo è totale per 5 anni, sia per le elettriche che per le ibride. Poi scatta la tariffa del 25% dell’importo ordinario.

Agevolazioni per 5 anni delle auto elettriche sono previste anche in Umbria, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia. Mentre per alcune di queste cambiano le agevolazioni per le auto ibride.

In conclusione

In tutte le regioni d’Italia le auto elettriche e quelle ibride, godono di agevolazioni sul bollo. Qui abbiamo riportato solo alcuni esempi. In molte l’esenzione è totale fino a 5 anni per le autovetture con alimentazione elettrica pura. Mentre per le ibride il periodo di esenzione in alcune regioni si riduce.

Questo non vuole essere un elenco esaustivo. L’invito al lettore è quello di andare sul sito della propria regione, o anche sul sito dell’ACI, per scoprire le varie agevolazioni regionali. Anche perché le norme sono in continua evoluzione.

Approfondimento

Come non pagare bollo e assicurazioni su un’auto nuova. Qui il link all’articolo.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te