Ecco come fare l’ISEE precompilato 2021

L’ISEE del 2021 è precompilabile e stampabile direttamente dal sito dell’INPS. Ma non è facile cavarsela da soli. Vediamo come farlo davvero con la mini guida di ProiezionidiBorsa.

Per compilare il nuovo ISEE 2021, bisogna andare innanzitutto sul sito dell’ente di previdenza sociale ed effettuare l’accesso con le proprie credenziali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Dopodiché si va nella sezione “ISEE precompilato” e poi alla voce “acquisizione interattiva”, dove dovremo dare il consenso al trattamento dei nostri dati personali.

A questo punto abbiamo due scelte: o si compila la DSU Mini, valida nella maggior parte dei casi per l’ISEE ordinario. Oppure una DSU integrale, necessaria per compilare l’ISEE dell’Università o nei casi in cui ci sia un disabile in famiglia.

La fotografia del nucleo famigliare e della casa

Se non è la prima volta che si compila l’ISEE, verrà richiesto di “integrare il proprio nucleo familiare”. È nato un fratellino? I nonni vengono ad abitare con noi? Ecco cosa fare.

Se si aggiunge un membro alla famiglia, bisognerà cliccare alla voce “aggiungi soggetto” posta in basso alla schermata e inserire i dati della persona.

Una volta finito il tutto, si va sotto alla sezione “compilazione del modello di base ordinario”. Si accede alla sezione “abitazione”, dove compileremo tutto ciò che ci viene richiesto a proposito della casa.

Salviamo e torniamo alla schermata precedente.

Andiamo ora su “sottoscrivi” inserendo il luogo e la mail. Si conferma la sottoscrizione e si attende il messaggio dell’INPS per poter proseguire. Attenzione, la risposta potrebbe arrivare anche in 48 ore, non è immediata.

Dove inserire le novità

Una volta ricevuto il messaggio, possiamo iniziare ad occuparci della seconda parte del nostro ISEE.

Andiamo stavolta nella sezione “verifica” dell’ISEE precompilato. Dopo aver verificato che l’ISEE nello “stato di elaborazione” sia effettivamente elaborato, clicchiamo sul cerchio in basso a destra.

Andiamo quindi su “completa e verifica” e confermiamo. A questo punto si aprirà la schermata per completare la seconda parte dell’ISEE.

Nella sezione “giacenze medie”, potremo visualizzare il numero di conto e quello dell’operatore che se n’è occupato. Nella pagina dedicata alla verifica del patrimonio immobiliare potremo anche inserire delle novità, come l’arrivo di una casa appena acquistata, un terreno diviso o un patrimonio intestato.

Ecco come fare da soli l’ISEE precompilato 2021

Alle pagine successive dovremo inserire, invece, gli assegni spettanti per coniugi a carico o per figli (se ne abbiamo), le targhe dei veicoli posseduti e i redditi e trattamenti (tra le voci compilabili, redditi da lavoro o fondiari prodotti all’estero).

Dopo aver confermato tutto, torniamo indietro fino alla dichiarazione iniziale. Qui dobbiamo dichiarare lo stato dell’abitazione.

Andiamo dunque alla voce “modello base” e compiliamo tutti i dati necessari.

Infine, clicchiamo su “conferma e attesta”.

Ricordiamo sempre di salvare alla fine di ogni sezione, per evitare di perdere le modifiche effettuate.

Alla fine, conviene stampare sia la dichiarazione che l’attestazione.

Consigliati per te