Concorso pubblico adatto per vivere e lavorare tutto l’anno vicino al mare

mare Rimini

Per migliaia di candidati in cerca di lavoro spesso la differenza la fa anche la sede finale di una data occupazione. Del resto, infatti, non si vive per lavorare ma si lavora per vivere. Non si tratta di uno slogan di facile effetto ma quello che per milioni di lavoratori è insieme una convinzione e una mission.

Al riguardo, la città di Rimini in Emilia Romagna è da sempre un posto di mare tra i più ambiti e rinomati in tutto il Mondo. In questa sede, in particolare, presenteremo i passaggi chiave di un concorso pubblico adatto per vivere e lavorare tutto l’anno in un luogo di mare.

I posti statali messi a concorso dall’A.S.P. Valloni Marecchia

In pratica si tratta della selezione pubblica, per esami, prevista dall’Azienda di Servizi alla Persona (A.S.P.) Valloni Marecchia di Rimini.

L’A.S.P. è una struttura multiservizi e multisettore che pone l’uomo al centro delle sue attenzione ed ambito di attività. I servizi si rivolgono principalmente a disabili, anziani, famiglie e minori, nomadi, immigrati, persone in stato di bisogno o disagio.

Il nuovo bando riguarda l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 24 O.S.S. (Operatore Socio Sanitario). Si tratta di posti di categoria B, posizione economica B3, CCNL del comparto funzioni locali. Il trattamento economico prevede lo stipendio tabellare di 19.063,80 euro annui lordi, la 13° mensilità, l’indennità di comparto di 461,72 euro annui lordi. Inoltre c’è l’elemento perequativo, l’indennità di vacanza contrattuale (se dovuta), più gli eventuali accessori previsti dai contratti.

Infine precisiamo che metà dei posti messi a concorso (cioè 12) sono riservati ai volontari FF.AA., ai sensi del D.L. 66/2010.

Requisiti generici e speciali di ammissione alle selezioni

Il bando prevede il possesso della cittadinanza italiana o di un altro Stato Membro UE o Paesi terzi ma in linea con le norme di Legge. Inoltre sii richiede la maggiore età, l’idoneità psico-fisica e il pieno godimento dei diritti civili e politici. Ancora, il bando prevede la posizione regolare nei confronti dell’eventuale obbligo di leva.

I candidati non devono risultare destituiti, dispensati, decaduti, licenziati e similari da un precedente impiego presso una P.A. Parimenti non devono avere problemi con la Giustizia e tali che impediscono il sorgere di un rapporto di lavoro pubblico.

I requisiti specifici prevedono il possesso del diploma che attesti l’assolvimento dell’obbligo di istruzione. In più occorre l’attestato di qualifica professionale O.S.S. riconosciuto, oltre alla patente di guida tipo B.

Concorso pubblico adatto per vivere e lavorare tutto l’anno vicino al mare

Le istanze di ammissione al concorso vanno presentate in remoto sul portale di selezioni online riportato al link di cui al bando. Quanto ai termini, essi sono fissati per le ore 12.00 del prossimo 19 settembre. Sempre in tema di termini ricordiamo che scadono l’11 settembre i 4 bandi di concorso indetti da AGEA.

Tra gli allegati necessari da unire all’istanza ricordiamo la tassa di concorso di 15 euro da effettuarsi tramite bollettino PagoPa.

Le prove concorsuali prevedono una prova scritta di natura teorica e pratica, seguita poi da una prova orale. Mentre il primo esame si svolgerà in modalità telematica, il secondo si terrà in presenza.

Prima di concludere invitiamo i Lettori interessati alle selezioni a consultare il bando ufficiale per tutti gli eventuali dettagli.

Lettura consigliata

Arrivano i bandi di concorso INAIL per 170 candidati e nessuna prova scritta

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te