Come vedere il TFR maturato dal sito INPS e capire se l’importo è corretto?

Sul sito INPS i dipendenti del pubblico impiego possono controllare online il loro TFR (trattamento di fine rapporto). Ma come vedere il TFR maturato sul sito INPS e capire se l’importo è corretto? È molto semplice e basta accedere al “fascicolo previdenziale del cittadino”. Per accedere bisogna essere in possesso dello SPID o CNS o CIE. Analizziamo nel dettaglio come accedere e quali controlli effettuare.

Come vedere il TFR maturato dal sito INPS e capire se l’importo è corretto?

L’INPS con il messaggio n. 1033 del 13 marzo 2019 ha comunicato le funzionalità per accedere direttamente all’INPS e consultare il proprio TFR.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Come sopra riportato, bisogna accedere al portare INPS con le credenziali SPID di livello 2, CNS (Carta Nazionale Servizi) o CIE (Carta di Identità elettronica).

Dopo l’autentificazione è possibile accedere al fascicolo previdenziale del cittadino e verificare il prospetto TFR dipendenti pubblici.

Prospetto liquidazione TFR

Possono accedere al fascicolo previdenziale tutti i lavoratori del settore privato e pubblico. Inoltre, è destinato anche a coloro che hanno presentato o devono presentare domanda di invalidità civile.

Quindi, riepilogando gli step da eseguire sono:

Accedendo al fascicolo è possibile consultare il prospetto di liquidazione TFR, si può anche salvare e stampare.

Calcolo del trattamento di fine rapporto

Il trattamento di fine rapporto consiste in una somma di denaro corrisposta dal datore di lavoro alla cessazione del rapporto di lavoro

L’importo spettante è determinato in base all’accantonamento ogni anno o frazione di anno. La quota accantonata è pari al 6,91% della retribuzione annua, comprese le rivalutazioni.

Nel calcolo per periodi inferiore all’anno la quota è ridotta in modo proporzionale. Si considera la frazione del mese su 15 giorni.

Il fascicolo previdenziale permette di consultare anche l’estratto conto retributivo, il pagamento delle pensioni, tutte le informazioni su bonus e istanze presentate.

Consigliamo a tutti i lavoratori di procedere con la consultazione e verificare il proprio estratto contributivo per controllare l’esattezza dei versamenti.

Consigliati per te