Come richiedere un prestito online e valutarne la convenienza

Quando si ha intenzione di comprare casa o di affrontare una spesa importante, non sempre si ha una liquidità disponibile per assolvere il pagamento. Richiedere un prestito online potrebbe essere la soluzione efficace per chi intende trovare tassi di interesse vantaggiosi e altre comodità. La premessa doverosa riguarda l’attendibilità della fonte. Quando si naviga sulla rete si entra in un mare magnum di informazioni. Il primo passo da compiere quando si richiede un prestito online è quello di operare una efficace scelta dell’istituto al quale rivolgersi. Verificare sempre che la banca sia autorizzata all’erogazione di un prestito online prima di tutto.

Che differenza c’è tra un prestito online ed uno tradizionale?

Quando si parla di prestito tradizionale si intende quello che si richiede presso un istituto bancario o sua filiale. Ci si reca fisicamente alla banca e si fissa un appuntamento con un consulente. Il prestito online, invece, richiede una procedura interamente digitalizzata. A parte la differenza del canale comunicativo, tra i due tipi di prestito non esistono particolari differenze. Al momento della richiesta di uno dei due prestiti, l’utente è tenuto a fornire dei documenti circa la propria situazione anagrafica e finanziaria. In genere, è bene procurarsi per tempo tutti i documenti necessari. In particolare, per il prestito online, spesso accade sulle differenti piattaforme che la procedura di richiesta segua degli step. Se non vengono inseriti tutti i documenti, la piattaforma non fa accedere alle pagine successive. Per tale ragione, bisogna sempre leggere attentamente sulla sezione informativa della banca online tutte le info e le richieste utili.

Documenti necessari alla richiesta

Generalmente, la richiesta di un prestito online va corredata dei seguenti documenti:

  • Documento di identità in corso di validità del richiedente unitamente al codice fiscale. Nel caso in cui il richiedente sia un cittadino extracomunitario, si dovrà fornire una copia valida del permesso di soggiorno.
  • Documento di reddito valido in formato cartaceo o PDF. Solitamente questi documenti variano in base alla tipologia di contratto o inquadramento lavorativo. Pertanto, il lavoratore dipendete dovrà presentare le ultime due buste paga; il pensionato può presentare gli ultimi due cedolini pensione oppure il CUD; per il libero professionista sarà necessario presentare l’ultimo modello Unico completo con ricevuta di presentazione e Modulo F24 con ricevute pagamento.
  • Ultima bolletta di almeno un’utenza (energia elettrica, gas telefono) anche se intestata ad altro nominativo.
  • Presentare un garante: le banche difficilmente concederebbero un prestito a chi non sia nelle condizioni di onorare i pagamenti. Per questo motivo, per corroborare la propria richiesta, sarà bene procurarsi un garante. Il garante è colui che svolge la funzione di fideiussore ed acconsente a farsi carico delle rate qualora il richiedente fosse impossibilitato al pagamento.

Perché e come richiedere un prestito online?

Molti si domandano perché dovrebbero chiedere un prestito online e se ne valga davvero la pena. La ragione principale che spinge ognuno al confronto tra più offerte è il vantaggio economico e il ridotto tasso di interessi. Di seguito, vi proponiamo alcuni vantaggi offerti dai prestiti online che andrebbero presi in considerazione:

  • Tassi di interesse vantaggiosi: generalmente un istituto bancario che non ha sede fisica, deve sostenere delle spese inferiori a quello tradizionale. Per tale motivo, gli istituti sul web che propongono prestiti a tassi bassi possono risultare più vantaggiosi;
  • Comodità: consultare le varie offerte online non dovrà spostarvi di un centimetro dalla scrivania. A questa comodità si aggiunge anche la rapidità con la quale possiamo operare dei confronti tra le varie offerte. Questo significa non doversi spostare da un capo all’altro della città e poter ricevere risposte direttamente sul proprio PC;
  • Affidabilità: gli istituti di credito online non hanno nulla da invidiare a quelli tradizionali. Una volta operate le opportune verifiche come consigliato nell’incipit, non ci saranno altri timori da avere. Le procedure di sicurezza online risultano ormai talmente sicure che non occorre avere timori durante le transazioni;
  • Rapidità: un’altra grande caratteristica delle operazioni telematiche è la velocità con la quale hanno luogo. L’erogazione di un prestito online potrebbe essere molto più rapida di quello tradizionale. Ci sono alcuni istituti di credito che offrono controlli talmente rapidi, da garantire il rilascio del prestito dopo meno di 48 ore.

La rapidità di ottenimento di un prestito online non implica certo una soglia di controlli più bassa. Gli istituti di credito puntano ad avere solide garanzie prima di erogare qualsiasi importo. Per questo motivo, è sempre presentarsi come cattivi pagatori non vi porterà dei benefici. Queste sono le regole fondamentali da tenere a mente su come richiedere un prestito online ed ottenerlo con quasi totale sicurezza.

Consigliati per te