Come gestire lo stress da smartworking in maniera efficiente ora che un secondo lockdown sembra prossimo 

Lavorare da casa può sembrare facile e avere dei vantaggi indiscutibili ma, come molti lavoratori ormai sanno, purtroppo non è tutto oro quel che luccica. Tra le più comuni problematiche è possibile riscontrare la mancanza di orari lavorativi stabili e la difficoltà nelle comunicazioni con i propri colleghi.

In vista di un possibile secondo lockdown è importante capire come gestire questa nuova situazione lavorativa in maniera da diminuire lo stress accumulato. Ecco perché iniziamo subito a spiegare come gestire lo stress da smartworking in maniera efficiente ora che un secondo lockdown sembra prossimo.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ricreare un ambiente di lavoro in casa

Il lavoro durante la pandemia ha perso le sue connotazioni temporali. Per dipendenti abituati agli orari di ufficio ritrovarsi a dover gestire impegni lavorativi in maniera indipendente può essere frustrante. Un trucco per superare questa impasse è imporsi degli orari fissi giornalieri e dedicare un angolo della casa esclusivamente al lavoro.

In questo modo il distacco dall’ufficio sarà minore e non noterà troppo il distacco dalla routine del lavoro in sede. Cercate, dunque, dove possibile, di mantenere questo ambiente separato dal resto della casa. Ciò allo scopo di evitare distrazioni. È un consiglio potrà sembrare scontato, ma sarà di grande aiuto nella transizione lavorativa allo smartworking.

Imparare ad utilizzare gli strumenti online

Al giorno d’oggi il passaggio a modalità di lavoro e comunicazione online è diventato necessario. Uno dei suggerimenti più significativi che possono essere dati in questo frangente è quello di seguire dei corsi online per comprendere come utilizzare al meglio questi nuovi strumenti.

Google, in particolare, offre dei corsi gratuiti per migliorare le proprie capacità nell’utilizzo degli strumenti di smartworking. Non sarà un passaggio immediato, ma un costante studio, anche di un’ora al giorno, potrà condurre nel medio periodo degli ottimi risultati.

Ritagliarsi del tempo personale

Un ultimo consiglio su come gestire lo stress da smartworking in maniera efficiente ora che un secondo lockdown sembra prossimo riguarda la gestione dello stress.

Quest’ ultimo suggerimento è particolarmente importante in quanto, anche con le migliori precauzioni, lavorare da casa in un periodo come quello attuale è stressante. Per combattere lo stress è importante ritagliarsi degli spazi personali che non siano legati a doveri familiari o professionali.

Coltivare un hobby in questo periodo di restrizioni può sembrare complicato. Eppure, a ben vedere, alcune attività sono senz’altro, ancora oggi, praticabili. La lettura dei libri, o la possibilità di fare esercizi ginnici nelle mura domestiche, potrebbero essere certamente un utile sostegno psicologico per alcuni.

Altri possibili hobby possono essere la meditazione o, restrizioni permettendo, una passeggiata all’aperto. L’importante è dedicare a se stessi intervalli di tempo di qualità così da scaricare le energie accumulate lontano dal posto di lavoro.

Consigliati per te