Chi può ricevere il rimborso del bollo auto dell’anno 2020

L’imposta di bollo sul proprio autoveicolo segue delle regole che variano per ciascuna Regione. In molti casi le singole Amministrazioni hanno disposto una serie di esenzioni o di rimborsi per gli automobilisti in ragione dell’ancora attuale crisi pandemica. Chi può ricevere il rimborso del bollo auto dell’anno 2020? Di seguito analizziamo i casi principali in cui è possibile beneficiare delle operazioni di restituzione della quota versata.

Quali riduzioni e agevolazioni si attendono i cittadini?

Sono numerose e di diversa natura le aspettative dei contribuenti circa il prossimo Decreto Legge che dovrebbe firmare l’Esecutivo. Nel testo di bozza si parla di un’operazione di saldo e stralcio delle cartelle esattoriali che interessano il periodo di imposta 2000-2015. Questo potrebbe portare una ventata di sollievo a molti contribuenti che devono affrontare la penuria lavorativa e la crisi economico-sanitaria ancora in corso. Anche nel caso del bollo auto le iniziative di alcune Regioni hanno valutato alcuni casi in cui sia possibile ottenere un rimborso. Ecco perché l’automobilista interessato potrebbe consultare le iniziative promosse dalla propria Regione di appartenenza. Chi può ricevere il rimborso del bollo auto dell’anno 2020 dunque?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

In quali casi avviene generalmente il rimborso da parte delle Regioni

Come abbiamo detto, non esiste un regolamento unico, ma ciascuna Regione ha adottato delle specifiche misure. Ai casi di esenzione del pagamento della tassa sul possesso del veicolo, si aggiungono anche quelli di rimborso.

Nella generalità dei casi, le Regioni che hanno considerato anche quest’ultima eventualità, procedono al rimborso in circostanze specifiche. Le tre principali ragioni per le quali potrebbe aver luogo la richiesta di rimborso degli importi già corrisposti nel 2020 sono le seguenti: casi in cui il contribuente abbia effettuato un pagamento in eccesso; casi in cui il contribuente abbia eseguito un pagamento che in realtà non era dovuto; oppure casi in cui il contribuente abbia eseguito un doppio pagamento relativo alla medesima data di scadenza. Ecco dunque chi può ricevere il rimborso del bollo auto dell’anno 2020. Ciascun automobilista potrebbe inoltre consultare i provvedimenti regionali per apprendere quali sono le specifiche riduzioni sull’imposta che si applicano nel 2021.

Approfondimento

I titolari di Legge 104 possono non pagare il bollo auto in questi casi secondo l’Agenzia delle Entrate

Consigliati per te